TORTA ALLA FRUTTA CON PANNA E MERINGHE... E LE CAVALIERE DELLA TAVOLA ROTONDA

By martedì, maggio 15, 2012



C'era una volta un sogno.
Il mio sogno.
In verità uno dei miei tanti sogni.
Nel sogno c'è una grande tavola imbandita (e che cosa volete che ci sia nei sogni di una foodblogger?).
La tavola si trova in un grande giardino, pieno di alberi e fiori. Ci sono tantissime farfalle e anche le api che ronzano (non storcete il naso, è il mio sogno e ci infilo tutte le api che voglio, ecco.)
E' una tavola rotonda, come quella dei cavalieri di Re Artù, così non c'è nessuno a capotavola e siamo tutti importanti allo stesso modo.
Intorno a quella tavola ci sono tutte quelle persone con cui chiacchiero ogni giorno sul web, le amiche care e amate a cui non posso stringere la mano. Siamo in tante, siamo le "Cavaliere della Tavola Rotonda". (Chi sta ridendo? Non si ride del mio sogno!)
Chiudo gli occhi e le immagino...



Ecco Messera Antonella Pfeiffer, il mio capo supremo per Donne Magazine. Editore di successo e incubo di tutti i cattivi e i lestofanti. Come Robin Hood bacchetta gli infami nel nome della giustizia. E' detta anche "Antobella" per via del suo innegabile fascino. Mentre sta a tavola (e mangia, altro che dieta!!!) è pure impegnata in una due tre conversazioni e riesce a seguirle tutte!!! E sta pure controllando facebook e le statistiche della rivista con l'iphone! Ma come fa?



Accanto a lei c'è Madama Diana Pilotto, sorridente e con uno sbaffo di vernice bianca sui capelli (cioè, non si può avere nel sogno Dianina e non farle "shabbare" almeno un paio di mobiletti, intanto che sto sognando lasciatemi sognare  bene!). Eccola lì che conversa con Cavalierissima Miss Chiaraluce: sta parlando dei suoi due Pasticcini, che non sono due pastarelle alla crema  ma i suoi due tenerissimi bambini, belli e solari come la mamma. E racconta una storia di edicolanti, bambini e stagioni... Mah...



La Cavalierissima Miss Chiaraluce , reduce da un tour di interviste in tutte le maggiori radio d'Italia, ma che dico d'Italia... d'Europa ma che dico d'Europa...del mondo... ma che dico del mondo... va bene la smetto, è piena di entusiasmo: ha in mente i soliti trecento progetti e ne ha già realizzati almeno un centinaio. E chi la ferma più?

Accanto a Chiaraluce ci sono loro, le meravigliose e valorose cavaliere del team di Quando Nasce Una Mamma: la psicologa Valeria, ultimamente è un po' provata da un tira e molla con facebook con cui conversa come se fosse una persona; Barbara Laura, la nostra pedagogista dal cuore tenero capace di sdrammatizzare anche l'argomento più spinoso che vive una tormentata storia con un passaggio a livello; e poi la nostra Assistente alla Maternità Barbara,  pluripremiata sfornatrice  di "camille"; e Dalia, architetto, italiana trapiantata a Londra mamma di una micro british girl e moglie di un (macro)economista tedesco: praticamente mezza europa in un appartamento; poi Silvia (alias Madama Mathilda Stillday), eclettica mamma/esperta di tecniche olistiche/educatrice/blogger ma non chiamatela mai foodblogger!; e ancora Laura, Ilwanka, Maria Pia, Luisa, Elisa, Cristina, Martina, Giorgia e tutte le altre. Un corpo scelto di cavaliere senza macchia e senza paura sempre pronte a combattere il male (e anche a farsi quattro risate!).



E poi le tre moschettiere (la quarta sono io) Liria, Sandra e Miriam. Insieme abbiamo combattuto draghi e pessimi datori di lavoro. Abbiamo riso e sproloquiato, ci siamo raccontate i segreti più reconditi, cose che altre orecchie umane non dovrebbero sentire (e che faremo in modo non sentano mai), costruendo un legame che non può certo essere spezzato dalla distanza. Meritiamo di sedere a questa tavola e pure di sbronzarci un po' (e non vi scandalizzate, ve l'ho detto che è il mio sogno!).

Chi manca?
Eccole lì, la Cavaliera Francesca castellana del castello più bello del web e mamma del principino più cicciotto che ci sia (spero tanto che si sia ricordata di portarmi un po' delle sue magiche cere!!!) e l'artista del gruppo: Madama Clelia Canè di Quieta Radura, armata di pennelli e acquerelli pronta a ritrarre tutta la compagnia!

E poi intorno alla grande tavola ci sono tutte le amiche e gli amici del web che ogni giorno trovano un attimo per me che mi fanno sentire bene e leggono i miei sproloqui.  Avanti! E' una tavola grande (dopotutto è un sogno...) c'è posto per tutti!!!!

Ed io?
Io ho preparato un sacco di cose buone e non mi importa se come al solito tutti mi diranno che ho esagerato! Come dicevano i latini "melius abundare quam deficere"!!!

Forza, è il momento del dolce!!!!!!


INGREDIENTI
Per il pan di spagna ho usato la solita ricetta pubblicata qui, solo ho raddoppiato le dosi:
12 uova grandi
360 grammi di amido di mais
480 grammi di zucchero
il succo di un limone
un pizzico di sale

Per la crema pasticcera ho sempre usato la ricetta pubblicata qui raddoppiando le dosi:
8 bicchieri piccoli di latte
4 tuorli
10 cucchiai rasi di zucchero a velo
un ricciolo di buccia di limone
6 cucchiai rasi di amido di mai
estratto di vaniglia

Per bagnare il pan di spagna:
un bicchiere di latte zuccherato con un cucchiaino di zucchero a velo

Per farcire:
fragole
albicocche sciroppate
kiwi
lamponi
ribes
banane
ananas 
more
piccole meringhe
un litro di panna montata zuccherata con tre cucchiai di zucchero a velo
gelatina di albicocche

Per preparare il pan di spagna ho usato una grande teglia rettangolare (28 x 40) ma potete anche prepararlo in due teglie più piccole e unire le torte al momento della decorazione.
Ho seguito la procedura riportata qui raddoppiando il tempo di cottura.

Ho preparato la pasticcera come spiegato qui.
Ho montato la panna con lo zucchero a velo.
Ho pulito e tagliato la frutta e ho tagliato a metà parte delle meringhe.

Ho tagliato a metà il pan di spagna e l'ho spennellato bene con latte in cui ho sciolto un cucchiaino di zucchero a velo.
Ho poi farcito la parte inferiore con un abbondante strato di crema pasticcera e ho coperto con la parte superiore facendo ben combaciare le due metà.
Ho coperto tutta la torta con la panna montata livellandola bene in modo da formare uno strato spesso e liscio.
Ho decorato i lati della torta con le mezze meringhe e il bordo con le meringhe lasciate intere.
Ho poi cominciato a disporre la frutta: prima le mezze fette di ananas, poi i kiwi affettati, le albicocche tagliate a metà, le banane a fettine ed infine le fragole. Ho poi decorato con le more, i lamponi e i ribes.
Ho scaldato leggermente la gelatina di albicocche e ho lucidato la frutta con un pennello in silicone.

La torta va conservata in frigorifero fino al momento di consumarla.







You Might Also Like

22 commenti

  1. Fantastica!!! Ora però ti spiego la storia del 'foodblogger' prima di inimicarmi tutte: andrò on line con una rubrica di ricette 'particolari' ma sono moooolto scaramantica quindi finchè non si va on line non chiamatemi foodblogger pls! ;o)
    La torta è spettacolare! Devo dire che la tua tavola rotonda è molto divertente! :O)

    RispondiElimina
  2. Annnnaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
    Questo sogno è fantastico e mi piace proprio tanto farne parte.
    Quanto quanto è bello!
    Ora monterò il mio fedele cavallo e correrò a casa...ops...al castello dal mio piccolo principe monello!
    Un bacione o meglio..un inchino,
    Cavaliera Fra!

    RispondiElimina
  3. Deliziosa questa torta è bellissima.

    complimenti.

    RispondiElimina
  4. Presente, la cavaliera della torre aldilà del passaggio a livello (con cui ai tempi di fb si direbbe che ho una relazione complicata).
    Non sarò mai una foodblogger, perché diversamente cuoca e perché il mio lavoro è l'esatto contrario del dare ricette, ma alla tua tavola mi siedo felice perché tu sei nutriente, i commensali arricchenti e io spero di portare un sorriso ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao!!!
    La torta è bellissima come è bellissimo il tuo sogno, insieme a tutte le persone care del web!!!
    Bravissima!
    Un bacio!!!

    RispondiElimina
  6. Bellissima! Complimenti.
    Buona serata

    RispondiElimina
  7. Una meraviglia di torta .....e un sogno divertente!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  8. E' troppo bella questa descrizione!
    Mezza europa in un appartamento! haha!
    E la torta poi....io intorno a quella tavola rotonda ci sto stra-volentieri!

    RispondiElimina
  9. davvero splendida torta molto invitante..e curata in tutti i particolari

    RispondiElimina
  10. bellissima!ti va di partecipare con questa ricetta al mio contest
    http://dolcizie.blogspot.it/2012/04/lalbero-goloso-una-dolce-raccolta.html
    ciao
    samaf

    RispondiElimina
  11. Prendo subito posto Anna, sai che piacere sarebbe sedermi accanto a te e tra una chiacchiera e l'altra gustare tutte le cose buone che hai preparato..poi arriva il momento del dolce e svengo perchè questa torta è bellissima e tu sei sempre più brava!!
    Bene, la cena è finita, che peccato:D..un abbraccione Anna!!

    RispondiElimina
  12. Ma che meravigliaaa, come fai ad essere così bravaaaaaaaa!!!!!
    Passa da me che c'è una sorpresa per te...
    ciaoo e buona serata ::)))

    RispondiElimina
  13. No ma dico, qui si fanno nomi e cognomi... ora me li segno tutti che questa tavola rotonda mi fa scompisciar dal ridere e a veder bene la torta renderà tonde anche noi! -.-'

    Diana

    Ps ma io pure nei sogni lavoro? fateme capì... -.-'

    RispondiElimina
  14. BELLISSIMA STORIA.
    E TANTA INVIDIA PERCHè NON NE FACCIO PARTE
    E PERCHE NON POTRò AVERE UN PEZZO DI QUELLA...
    TORTA DA FAVOLA!

    RispondiElimina
  15. Il post più bello e divertente che abbia letto nell'ultimo anno! E grazie... <3

    RispondiElimina
  16. Buonaaaaaaa ..... e bellaaaaaaaaa..... sei sempre super fantasiosa...

    RispondiElimina
  17. Però che mega sogno hai fatto cara Anna. Perchè mai non farla diventare una favola vera e propria da raccontare su Donna Magazine? Ti trovo decisamente esilarante e una cuoca straordinara! Caspita che mega torta, degna della tavola di un RE! A presto Paola

    RispondiElimina
  18. ma che dire??? sei bravissima, ti ammiro tantissimo anche perchè io non sono precisa per queste cose!!! complimenti

    RispondiElimina
  19. Urca che bel sogno!!!! posso sedermi pure io a questa bellissima tavola... avrei solo una piccola richiesta: potrei avere una fetta di quella torta senza le fragole però, che io sono allergica alle fragole????????!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. ciao, piacere di conoscerti, ti ho trovata da Diana, ho dato un'occhiata veloce al tuo blog e ti faccio i miei più sinceri complimenti.
    a presto
    sabina

    RispondiElimina
  21. Katia Carvelli20 maggio 2012 06:04

    Anna sei spettacolare come sempre!!! Mi piace un sacco leggere i tuoi post e gustarmi le tue ricette...anche se spesso solo con gli occhi!!!!
    ti abbracciooo 3<

    RispondiElimina

Lasciami un commento!