RISOTTO ALLA ZUCCA CON SALVIA E SPECK CROCCANTE



Stamattina, davanti al pc, mi sono chiesta cosa potervi raccontare.
Perchè, si sa, mi piace accompagnare ogni mio post con un breve (va bene, non sempre breve) scritto, mi piace raccontare un po' di me.
Così stamattina, sola nella mia cucina, seduta davanti al pc con un plaid sulle spalle e una tazza di caffelatte accanto, ho aperto la schermata di blogger e...
E niente, cosa vi posso raccontare?
Al momento (dopo un'estate travagliata) vivo un apprezzatissimo momento di calma.
Leggevo stamattina un po' di blogger famose, quelle che su instagram hanno settordicimila follower e riflettevo che hanno tutte delle vite splendide e movimentate: un momento sono su una spiaggia in Grecia e nella foto dopo sono in mezzo alla neve in Colorado.
Si sposano e divorziano alla velocità della luce documentando ogni attimo di entrambe le situazioni.
Registrano messaggi di solidarietà per la piccola azienda nepalese che produce lana di alpaca mentre sono immerse nelle bollicine dell'idromassaggio in un hotel a venti stelle a Dubai.
Fotografano (e presumibilmente mangiano) cibi di ogni genere in quantitativi assurdi e non ingrassano di un grammo.
Hanno sempre un sacco di cose da raccontare e vite affascinanti.
Quindi cosa posso raccontarvi io?
Che ho aggiunto parecchie file di lucine nella mia cucina e che ora, la sera, gli aerei mi usano come punto di riferimento per l'atterraggio?
Che ieri Mia ha mangiato l'involucro di una scatola di biscotti e che lo ha vomitato subito dopo sul tappeto del salotto?
Che è assolutamente urgente e prioritario che io mi rifaccia la tinta?
Oppure che scalpito per tirare fuori le decorazioni di Natale fra gli scuotimenti di capo di tutta la famiglia e che sto usando la tecnica dell' uno al giorno (ovvero magicamente ogni giorno compare una decorazione natalizia in punti diversi della casa, così li confondo...).
Potrei raccontarvi che vorrei passare tutta la mia giornata preparando pane e biscotti e leggendo libri avvolta in una coperta ma che questo non mi è possibile perchè, come quasi tutta la popolazione, devo per forza lavorare per vivere.
E che devo assolutamente fare una sessione di pulizie profonde in tutta la casa ma che rimando disperatamente questa odiosa incombenza appellandomi ad ogni scusa disponibile?
Mah... meglio di no. Visto che non ho niente di interessante da raccontare passiamo direttamente alla ricetta che come direbbe Giotto "l'importante è che la ciotola sia piena".


********

INGREDIENTI
(per 4 o 5 persone)
300 grammi di riso carnaroli
2 grosse fette di zucca (circa 500 grammi)
150 grammi di speck
due rametti di salvia fresca
80 grammi di burro
mezza cipolla bianca
un bicchiere di vino bianco secco
brodo vegetale
olio extravergine
sale
pepe nero
parmigiano grattugiato


Pulire e tagliare a pezzetti piccoli la zucca e tenerla da parte.
In una casseruola fare sciogliere 30 grammi di burro in un bel giro d'olio, unire la cipolla tritata finemente e farla ammorbidire.
Unire il riso, mescolare e lasciarlo tostare un paio di minuti.
Aggiungere il vino e lasciarlo evaporare.
Quando il vino è evaporato unire due mestoli di brodo e la zucca, mescolando bene.
Portare il risotto a cottura unendo il brodo a mano a mano che si consuma, aggiustando di sale se necessario.
A parte, in un pentolino, fare rosolare bene le fettine di speck e tenerle da parte.
Nello stesso pentolino fare sciogliere il burro rimasto e unire la salvia, lasciandola scaldare bene nel burro.
Quando il risotto è cotto versare il burro fuso e la salvia, mescolare bene e mantecare con il parmigiano.
Servire il risotto con le striscioline di speck e una generosa spolverata di pepe appena macinato.







Il piatto arriva da qui
Il tagliere arriva da qui
Grazie Angela e Maura

SCRUB PER LE LABBRA AL MIELE



Buongiorno!
Un piccolissimo post al volo ma, secondo me, di grande utilità.
Non so se anche a voi capita di avere sulle labbra le fastidiosissime "pellicine".
A me succede sempre, in tutte le stagioni.
Purtroppo quando sono concentrata in qualcosa (specialmente quando lavoro al pc) tendo a mordicchiarmi le labbra e a "tirare" le pellicine con risultati veramente dolorosi.

Stamattina mi è tornato in mente questo semplicissimo scrub per le labbra che avevo pubblicato tempo fa sulla rivista Nordlys.
Ve lo ripropongo qui: è facilissimo e veloce da preparare e funziona davvero!

Ci serviranno solo:
1 cucchiaino di miele
2 cucchiaini di zucchero
1 goccio di olio di mandorle dolci

Mescolare bene e massaggiare con delicatezza per un paio di minuti sulle labbra.
Sciacquare con acqua tiepida, asciugare delicatamente e applicare un buon balsamo per labbra (se siete in vena di prepararvelo da sole vi consiglio quello che ha proposto la mia amica Ely per Seguilestagioni di novembre, lo trovate qui.




SPAGHETTI CON BROCCOLI E CREMA DI PECORINO PER #SEGUILESTAGIONI




E siamo arrivati a Novembre, il mio secondo mese preferito (il primo, ormai lo sapete, è Dicembre).
Un Novembre che si apre all'insegna della pioggia e del maltempo, che lascia alle spalle un Ottobre che ha portato devastazione ovunque in Italia.

Un Novembre che speriamo porti tenerezza e calore a chi sta soffrendo.
E' in questi momenti che sento ancora più del solito il desiderio di "fare il nido", di costruirmi intorno uno spazio confortevole, caldo e luminoso per accogliere la mia famiglia.
Sento il bisogno di riempire la casa di candele, di piccole lucine bianche che amo tenere sempre accese, di zucche e di ciotole di noci, nocciole e mandorle.
Di cestini di pigne e cuscini morbidi.
Voglio che ci siano in giro per casa plaid caldi per sentirsi coccolati e cucce confortevoli per Giotto e Mia.
Mi piace sentire in cucina l'aroma delle arance e della cannella.
Voglio che la casa sia piena del profumo zuccherino delle mele cotte e di cibi caldi e confortanti.



Novembre è il mese centrale dell'autunno, è il primo freddo e la cioccolata calda.
Nonostante venga di solito considerato un mese triste io lo adoro e ho in programma un bel po' di cose:

- grandi pulizie per accogliere in casa le decorazioni natalizie

- cominciare a portare il Natale in casa poco per volta: un giorno compare una piccola renna, il giorno dopo un tocco di rosso e una fila di lucine in più... e così via, fino a fine mese quando prepariamo l'albero di Natale

- cominciare a comprare i regali di Natale

- preparare tantissime ricette con la zucca

- cercare nuove ricette di biscotti (non è Natale senza biscotti)

- riordinare la mia dispensa

- pubblicare almeno un post alla settimana

.... varie ed eventuali (le mie liste non hanno mai una vera fine...)


INGREDIENTI
(non metto le dosi)
spaghetti grossi (io Rummo)
cimette di broccoli già pulite
olio extravergine
peperoncino piccante
aglio
abbondante pecorino romano grattugiato
sale


Vi lascio una ricetta di quelle confortanti che ti rimettono al mondo, una pasta golosa da preparare in pochi minuti e da gustare insieme ad un bicchiere di vino rosso.
Portare a bollore l'acqua per la pasta e tuffarvi le cimette di broccoli, appena riprende il bollore versare gli spaghetti e portarli a cottura.
In una padella larga far rosolare in olio uno spicchio d'aglio, eliminarlo e versare la pasta e i broccoli (ricordatevi di tenere da parte una tazza di acqua di cottura.
Mescolare bene per fare insaporire, poi abbassare la fiamma e cominciare a mantecare aggiungendo poco alla volta pecorino e qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Si deve formare una cremina senza grumi.
Servire con abbondante peperoncino.


******

Ed ecco la lista della spesa di Novembre, un mese generosissimo e pieno di colori




Questo mese partecipano con me:

Alisa - AliseHomeShabbyChic
Beatrice - Beatitudini in cucina
Ely - Nella cucina di Ely
Enrica - CoccolaTime
Francesca - Crudo e cotto
Ilaria L. - Biologa nutrizionista
Ilaria T. - Soffici 
Lisa - Lismary's Cottage
Maria - La mia casa nel vento
Miria - 2 amiche in cucina
Monica - Fotocibiamo
Simona - Pensieri e pasticci
Sisty - I biscotti della zia
Susy - Coscina di pollo


Infine voglio congratularmi con la vincitrice del nostro contest "Fuori di zucca"
Elena Palombo 
con la sua Pumpkin Pie
Complimenti Elena!

CON LE MANI IN PASTA PER SEGUILESTAGIONI


Prima di tutto voglio ringraziare chi sta partecipando al nostro contest, il primo per noi di Seguilestagioni: è bellissimo ricevere le vostre mail e avere la conferma che siete fantastiche ♥



Nel post in cui vi presentavo il regolamento vi ho accennato ad un bellissimo premio ed eccolo qui: la vincitrice (o il vincitore)  del contest riceverà lo splendido libro di Manuela Conti "Con le mani in pasta" edito da Guido Tommasi Editore.
Abbiamo scelto il libro di Manuela perchè lo sentiamo vicino a quella che è la filosofia di Seguilestagioni, legata ai ritmi e ai cambiamenti della natura.



"Questo è un libro prezioso, il diario di una ragazza che ama la cucina e la sua terra, il racconto di un viaggio avventuroso tra le brume della Brianza e il caldo sfavillìo degli utensili in cucina.Coltivare la terra, prepararla ad accogliere un orto, prendersi cura di un giovane frutteto rappresentano una grande e perigliosa avventura per chi ha un'idea molto vaga della vita in campagna, ma sono anche una dichiarazione d'amore appassionato per quei luoghi se, come ha fatto l'autrice, diventano la tua quotidianità. La campagna e la cucina sono grandi maestre: insegnano il rispetto delle stagioni, l'attesa, la cura per ogni forma di vita, il reale sapore di un ingrediente, la gratitudine e la fatica, l'umiltà di fronte a un rovescio della sorte e il coraggio nell'accettare una sfida, la perseveranza e la pazienza, l'abilità di trasformare il poco in molto, di dar voce a materie prime povere e dimenticate.In questo libro troverete moltissime ricette, consigli preziosi per avviare e prendervi cura del vostro orto in ogni stagione e uno sguardo pieno di meraviglia per il risultato che riuscirete a portare in tavola. Anche una pagnotta, dall'aspetto rustico e un po' antico, parlerà di voi, delle vostre coraggiose puntate nell'autoproduzione e della vostra visione del mondo: nessun piatto messo insieme alla rinfusa ma piccoli gesti pieni di consapevolezza e di amore. Ogni giorno scegliamo come alimentare la nostra famiglia: perché servire cibo preparato e cotto da altri, anonimo e senza una storia da raccontare? A volte sono le storie a fare la differenza, quel piccolo frammento di vita da accompagnare a un contorno di verdure, forse un po' storte e gibbose, ma tanto più buone per la nostra salute e la nostra anima."



Non vediamo l'ora di regalare questa meraviglia a una di voi!
Grazie Manuela ♥


AGGIORNAMENTO IMPORTANTE
Tante di voi ci hanno chiesto più tempo per poter riuscire a partecipare al contest.
Abbiamo quindi deciso di posticipare la data di scadenza alla mezzanotte del 31 ottobre.
Annunceremo il vincitore lunedì 5 novembre.
E adesso forza... al lavoro!!!




Tutte le foto presenti in questo post sono di Manuela Conti, sono di esclusiva proprietà dell'autrice e ne è vietata la riproduzione.

FUORI DI ZUCCA, IL PRIMO CONTEST DI #SEGUILESTAGIONI





Quando abbiamo iniziato, più di due anni fa, non avevo grandi aspettative su Seguilestagioni.
Il progetto, nato in collaborazione con Antonella Manfredi, mi piaceva e tanto mi bastava.
Dopo più di due anni molte cose sono cambiate: Antonella ha lasciato per esigenze lavorative e personali, molte delle blogger partecipanti sono andate via e molte altre sono arrivate.
A oggi siamo in quindici a pubblicare più o meno regolarmente.
Il nostro mantra è che Seguilestagioni deve restare per tutte noi un appuntamento piacevole e divertente e se qualche volta non riusciamo ad essere puntuali o addirittura saltiamo l'appuntamento mensile va bene lo stesso.
Questa formula così libera sta funzionando benissimo e all'interno del nostro gruppo non ci sono tensioni e ci si sente serene.
Quello che vogliamo trasmettere è proprio la serenità di vivere le stagioni prendendo quanto di meglio la natura (e la nostra vita) ci offre.
E non solo per quello che riguarda il cibo ma anche per tutto quello che può ispirarci e rendere le nostre giornate più piacevoli.

A oggi ci seguite in 1200 sulla nostra pagina facebook e in tantissime attraverso i nostri blog.
Ed è per ringraziarvi e per festeggiarvi che abbiamo pensato ad un contest che crediamo vi piacerà moltissimo.
Ovviamente, essendo un contest autunnale, poteva essere dedicato solo alla regina dell'autunno... sua maestà la zucca!
Non credo esista un ortaggio altrettanto versatile: perfetta nelle ricette salate come in quelle dolci, bellissima come decorazione e simbolo per eccellenza dell'autunno e di Halloween.
Siamo sicure che ci inonderete di idee e ricette dedicate alla zucca!



Vi spiego le semplici regole per partecipare:

- intanto non è necessario avere un blog, basta avere un profilo social (facebook preferibilmente perchè consente la condivisione di post e link con estrema facilità)

- per partecipare dovete inviare la vostra ricetta, oppure idea decorativa oppure uso alternativo o quanto altro vi suggerisce la fantasia all'indirizzo mail di questo blog: ultimissimedalforno@gmail.com
La mail dovrà contenere il testo e 3 fotografie di buona qualità (anche le foto incideranno sul giudizio finale...).

- chi partecipa dovrà condividere l'iniziativa sul suo profilo social taggando 5 amici e inserendo il link a questo post (questo per poter permettere a quante più persone di partecipare al contest).
Solo chi lo riterrà opportuno metterà il like alla nostra pagina (ovviamente ci farebbe molto piacere ma non è obbligatorio).

- Le idee e le foto dovranno pervenire all'indirizzo mail indicato entro la mezzanotte di venerdì 26 ottobre (si può partecipare con più ricette/idee fino ad un massimo di quattro per persona).

- Daremo il nome del vincitore martedì 30 ottobre.

- L'idea vincitrice diventerà la copertina della nostra pagina Facebook per tutto il mese di Novembre e la ricetta/idea resterà come post in evidenza per tutto il mese.
Il vincitore riceverà anche un libro selezionato dalla nostra redazione di cui vi parleremo prossimamente.

- Verranno inoltre selezionate altre quattro ricette/idee che saranno pubblicate (una alla settimana) sulla nostra pagina Facebook.

Ricapitolando:
Le vostre idee e ricette corredate di tre fotografie di buona qualità dovranno essere inviate entro venerdì 26 ottobre a: ultimissimedalforno@gmail.com

Il link della nostra pagina Facebook per likes e condivisioni 
è https://www.facebook.com/seguilestagioni/
Quando condividete ricordatevi di inserire anche il link a questo post: http://ultimissimedalforno.blogspot.com/2018/10/fuori-di-zucca-il-primo-contest-di.html

La nostra giuria è composta da tutte noi, le 15 blogger di Seguilestagioni di cui scrivo i nomi qui sotto in ordine assolutamente casuale:

Simona, Ilaria L., Ilaria T, Enrica, Francesca, Consuelo, Ely, Maria, Miria, Lisa, Monica, Alisa, Susy, Beatrice ed io (Anna).

Mi raccomando, aspettiamo tantissime idee "FUORI DI ZUCCA"!



Vi lascio anche la nostra lista della spesa di Ottobre ♥



AGGIORNAMENTO IMPORTANTE:
Tante di voi ci hanno chiesto più tempo per poter riuscire a partecipare al contest.
Abbiamo quindi deciso di posticipare la data di scadenza alla mezzanotte del 31 ottobre.
Annunceremo il vincitore lunedì 5 novembre.
E adesso forza... al lavoro!!!



MASCHERA PER IL VISO ALL'ARGILLA VERDE


Un post piccolino, sono per condividere con voi una coccola proprio da sabato mattina.
Se, come me, arrivate da una settimana pesante, se vi ritrovate grigie in faccia e con gli occhi pesti, allora questa è la coccola che fa per voi.




COSA CI SERVE:

un bicchiere di argilla verde ventilata
un cucchiaino di olio di mandorle dolci
un cucchiaino di miele
mezzo bicchiere di acqua naturale

Mescolare bene tutti gli ingredienti in una ciotola e applicare subito sul viso e sul collo.
Lasciare agire sulla pelle fino a che l'argilla non si sia completamente seccata.
Rimuovere con abbondante acqua tiepida


Per coccolarsi ulteriormente: candele profumate accese, musica e un bel libro...
Buon ultimo fine settimana di settembre!




MOELLEUX LEGGERO AL CIOCCOLATO


Volete che vi dica quanto tempo è passato fra la preparazione di questo dolce e la pubblicazione della ricetta?
Mesi e mesi, poi ditemi voi se la mia umana è una blogger o una cialtrona.
Per un sacco di tempo ha fotografato cibo che poi non ha mai pubblicato poi per un bel po' non ha nemmeno fotografato, anzi, non ha nemmeno più cucinato!
La mia umana che non cucina è un'assurdità, una cosa incredibile... io e la Nera nemmeno potevamo crederci.
Niente musica in cucina, niente profumini nell'aria, niente bocconcini prelibati che cadevano "casualmente" nelle nostre bocche.
L'umana era preoccupata perchè il ragazzino stava male e non se la sentiva di cucinare.
Così io e la Nera ci siamo rassegnati a una vita di privazioni.
Secondo me siamo pure dimagriti (l'umana dice di no ma che ne sa lei...).
Poi un giorno, finalmente, ha ricominciato.
Niente di che, intendiamoci. Ma è stato un inizio.
Io e la Nera abbiamo capito che era fuori allenamento e aveva bisogno di tempo per tornare ad essere la nostra cuoca preferita (non che noi conosciamo altre cuoche, sia chiaro... ci dobbiamo accontentare).
Così ha ricominciato a cucinare ma siccome era ancora tutta scombussolata si dimenticava di fotografare (benedetta donna nemmeno due azioni in sequenza riesce a compiere).
Adesso prometto di sorvegliarla io e di guidarla opportunamente verso la retta via.
Per ora accontentatevi di questo dolce che pare che agli umani piaccia molto (non posso dare una mia opinione perchè l'umana dice che noi cani non possiamo mangiare il cioccolato... sarà vero? Mah... tocca fidarsi...).
Adesso vado ad abbaiare forte all'umana e a farle gli occhioni dolci così magari si ricorda di riempirci le ciotole.
Tocca fare tutto a me qui...

(Il vostro Giotto)


♥♥♥♥♥♥♥♥



INGREDIENTI
200 grammi di ricotta a temperatura ambiente
80 grammi di zucchero 
30 grammi di amido di mais (maizena)
200 grammi di cioccolato fondente
3 uova
un cucchiaio di cacao amaro
un cucchiaio di burro


Ho acceso il forno a 190 gradi.
Ho setacciato la ricotta e l'ho lavorata brevemente con un cucchiaio per ammorbidirla.
Ho prelevato circa 50 grammi dal quantitativo di cioccolato e l'ho tritato grossolanamente, ho fatto fondere a bagnomaria il resto.
Ho separato i tuorli dagli albumi e ho montato a neve questi ultimi.
A parte ho lavorato con le fruste elettriche i tuorli aggiungendo lo zucchero poco alla volta fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Ho aggiunto il cioccolato fuso ormai a temperatura ambiente, la ricotta, il cioccolato a pezzetti ed infine l'amido di mais setacciato.
Ho amalgamato bene e ho aggiunto con molta delicatezza le chiare montate a neve.
Ho imburrato bene uno stampo a cerniera (il mio aveva il diametro di 18/20 centimetri) e l'ho cosparso di cacao eliminando quello in eccesso.
Ho cotto la torta in forno statico per 35 minuti e l'ho poi lasciata raffreddare nel forno spento leggermente aperto.

Perfetto con panna montata o con del gelato alla vaniglia.