UN COMPUTER, UNA DONNA E LE MELANZANE ALLA PARMIGIANA

By mercoledì, febbraio 22, 2012 , ,


- Pronto ciao Anna cosa stai facendo?
- Sto tagliando le melanzane, faccio la parmigiana, quella bbbona, quella con le melanzane fritte, piena di grassi che ti fa ingrassare appena ci affondi la forchetta ma te ne freghi perchè è bbbbona!!!!
- Ammazza che bbbbonaaaa! Ma poi la metti sul blog? Così provo a farla anch'io pure se odio friggere e poi lo sai che non sono tanto capace... e il sugo non mi viene mai bene.... e poi A. detesta la puzza di fritto in casa...
- Va bene!!! Ho capito, teglietta in più per te! Però il post te lo leggi lo stesso, ok?
- Sì, sì (naso lungo)... quando lo pubblichi?
- Domani, al più tardi dopodomani.
Ma mentivo, non sapendo di mentire...

Fase 1 - L'ignara e fiduciosa fooblogger frigge allegramente una quintalata di melanzane scattando un centinaio di foto (si sa mai che si riesca a cogliere quell'allegra bollicina dell'olio quando frigge). Presa dal suo delirio dimentica di aprire le finestre così quando il marito rientra stramazza sul pavimento tramortito dalla puzza di fritto (il solito esagerato). Passa la successiva mezz'ora accendendo candele profumate e girando per la casa agitando un bastoncino di incenso. Con le finestre spalancate. E quattro gradi sottozero.

Fase 2 - Bonificato l'ambiente, preparato il sugo, assemblato il tutto, inforna una teglia di parmigiana meditando di infilarsi nel forno pure lei, visto che è l'unico ambiente della casa con una temperatura accettabile.

Fase 3 - Riesce a sottrarre dalle fauci della famiglia la suddetta parmigiana giusto il tempo di scattare qualche foto.

Fase 4 - La fiduciosa e stolta foodblogger si appresta a scaricare le foto nel pc.
Infila il cavetto nell'apposito buco (qualcuno sa poi perchè si chiama porta?) e... non succede proprio niente. Il pc si comporta come se nulla fosse. Nada. Rien,. Io sta periferica non la vedo.
Passa il successivo quarto d'ora a mettere e togliere il cavetto. Nulla. Rinuncia perchè sono le 23 e il suo unico neurone attivo lampeggia la parola "letto" a caratteri cubitali.

Fase 5 - Il mattino dopo riprova fiduciosa. Fiducia mal riposta. Il pc e la macchina fotografica non si parlano. Non si vedono neanche. Si detestano profondamente.

Fase 6 - La foodblogger (che come tecnico fa veramente schifo) fa una rapida ricerca su google, segue le istruzioni su un sito di smanettoni e riesce a scaricare le foto. (Non chiedetemi come ho fatto, non lo saprei rifare).

Fase 7 - Distratta alle pressanti richieste della famiglia la stolta foodblogger (che d'ora in poi per comodità chiameremo SFB) abbandona per un paio d'ore il pc, lasciandolo acceso in balia degli eventi.
Al suo ritorno sullo schermo lampeggia un messaggio in una lingua sconosciuta (cirillico?). Non può fare altro che spegnere e riavviare l'infame aggeggio. Al riapparire del desktop le foto sono scomparse. Le cerca affannosamente in ogni cartella, anche in quella denominata "foto famiglia" nella speranza che fra le foto della nipotina e quelle delle gatte in pose equivoche si materializzi una teglia di parmigiana. Niente.

Fase 8 - Dopo qualche minuto (ora) di sconforto SFB decide di riprovarci. Solo che non riesce più a trovare il sito di smanettoni dove aveva trovato la magica procedura che, ma che ve lo dico affà, non ricorda assolutamente.

Fase 9 - In preda ad una collera delirante si lancia a capofitto nel metodo "Filomena Marturano" prendendo prima a schiaffi il pc, dando poi due morsi ben assestati al cavetto e quattro calci alla macchina fotografica. Il tutto condito con vocalizzi e turpiloqui degni della migliore sceneggiata napoletana.

Fase 10 - Dopo aver ripreso il controllo di sè e dell'ambiente circostante, aver acceso un'incensino "armonia interiore", aver ripetuto novantasette volte "sono calma" e aver controllato le proprie funzioni neurologiche cercando di toccarsi ad occhi chiusi la punta del naso (non chiedetemi perchè, l'ho visto fare in Grace Anatomy), SFB riattacca il famigerato cavetto alla porta USB (notate la finezza di linguaggio) e, come se niente fosse, ecco una carrellata di melanzane in pose sexy. Non chiedetemi perchè. Non lo so.
E parmigiana sia.

INGREDIENTI
3 melanzane belle grosse
un litro di passata di pomodoro
(io ho usato mezzo litro di passata "normale" e una bottiglia di Salsa di ciliegino Agromonte)
un pezzetto di cipolla
uno spicchio d'aglio
sale
pepe
olio extravergine
un pizzico di zucchero
farina di riso
olio per friggere (io di arachide)
2 mozzarelle fiordilatte
grana grattugiato

Per prima cosa ho affettato le melanzane in fette di mezzo centimetro circa di spessore. Le ho messe in uno scolapasta salandole abbondantemente e ho coperto lo scolapasta con un piatto su cui ho messo un peso (io ho usato una pentola piena d'acqua).
Le ho lasciate così per un'ora.
Poi le ho sciacquate bene e le ho asciugate.

Le ho infarinate leggermente con la farina di riso e le ho fritte in abbondante olio di arachide.
Le ho messe ad asciugare su un foglio di carta per fritti.

Ho messo in una casseruola un bel giro d'olio extravergine, la cipolla e l'aglio tritati finemente e ho fatto prendere colore. Ho versato la passata di pomodoro e la salsa di ciliegino (davvero ottima, peccato averne avuto solo una bottiglia!), ho aggiunto un pizzico di zucchero, sale e pepe, ho incoperchiato e ho lasciato cuocere a fuoco dolce per venti minuti.
Ho cosparso il fondo di una teglia da forno con una cucchiaiata abbondante di sugo.
Ho fatto uno strato di melanzane, ho cosparso con mozzarella a pezzetti, grana grattugiato e ancora sugo.
Ho proseguito così fino ad esaurimento degli ingredienti, finendo con uno strato di pomodoro.
Ho infornato per 30 minuti a 180 gradi in forno già caldo.
E' ottima tiepida.

Avete già partecipato al giveaway in collaborazione con Cera Novecento? Affrettatevi scade il 29 febbraio!!!!


You Might Also Like

26 commenti

  1. Ahahah che ridere il tuo racconto .... avevi acceso la macchina fotografica dopo averla attaccata alla porta usb???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehmmm... mi pare proprio di sì...

      Elimina
  2. Secondo me sono stati i morsi al cavetto che hanno risolto il problema, roba da tecnico comsumato altro che SFB!
    Io adoooooro le melanzane alla parmigiana, la mamma della mia migliore amica le faceva proprio come te, Dio mio!!! Che roba peccaminosa!
    Io però per sentirmi più in pace con me stessa generalmente le faccio grigliare.
    mmmmmmhhh quella crosticina di formaggio e sugo...
    Non ti posso nemmeno mandare un bacio perchè ho troppa saliva (leggasi acquolina) e ti sbrodolerei la guancia.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che i morsi al cavetto siano stati determinanti! So che è un metodo molto usato nell'ambiente informatico!

      Elimina
  3. Ciao ma che buona questa Parmigiana! Pubblicala su recipesshow.com così farai pubblicità al tuo blog!

    RispondiElimina
  4. ahhaa sei mitica...sei tutte noi...alzi la mano chi per una volta non ha dato di matto al primo capriccio del pc, la sottoscritta che è laureata in informatica e ci lavora ogni giorno, viene spesso sorpresa dal marito intenta in vere e proprie discussioni col portatilino che non capisce che dopo una giornata pesante dovrebbe sforzarsi di collaborare un pò di più!!!!

    Al di la delle beghe tecnologiche complimenti per la parmigiana di melanzane ha un aspetto delizioso e dev'essere stata sicuramente buonissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male... credevo di essere l'unica a parlare/litigare col pc!!!

      Elimina
  5. Ciao io con il computer ci lavoro tutto il giorno e per di più lavoro con mio marito... se qualcosa nel computer non va e gli chiedo aiuto la risposta standard è "avrai sbagliato qualcosa.. " ti assicuro che in quei momenti non ci sono candeline che tengano hahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti manderò qualche incensino zen...non so se è peggio lavorare col computer o... col marito ^___^

      Elimina
  6. Decisamente calorica........ma con le melanzane grigliate la devo rifare!xoxo L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è calorica... però è bbbuonaaaaa!!!!

      Elimina
  7. hehehe.. troppo forte la nostra foodblogger!!!

    RispondiElimina
  8. e tuo marito si lamenta della puzza nonostante si ritrovi davanti quella meraviglia????? ingratooo!!!!! ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... si lamenta e poi però se la mangia! Ahhh...l'ingratitudine degli uomini!!!

      Elimina
  9. Buonaaaaa, grazie per la bella idea della farina di riso, voglio provara anch'io!
    A presto e buona giornata
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farina di riso rende il fritto croccante e molto asciutto! Provare per credere!!!

      Elimina
  10. Quando si dice "con le buone maniere si ottiene tutto".....Sapessi a me quante volte mi prendono i momenti di crisi da essere portata via con tanto di camicia di forza e poi mi scateno come una posseduta e guarda caso...poi le cose funzionano! Adoooooro la parmigiana e la news della farina di riso non la sapevo. Ma graaaaazie della dritta. Sei un portento!!! Un bacione, anche se puzzi da fritto, grande grande Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paoletta mia, mi consola che anche tu (e altre a quanto ho sentito) ceda talvolta a pantomime da esorcista, mi fa sentire (quasi) normale!!! ^___^
      bacione anche a te (ormai mi sono lavata ^____^)

      Elimina
  11. ahahahah momenti di panico! Come ti capisco! Sia per il PC ma soprattutto per il marito! Pure il mio compagno appena friggo la prima cosa che fa quando entra in casa è dire "eh ma che puzza ma apri un po'" ignorando il fatto che io stia cucinando in un metro quadro di cucina, con la porta chiusa e la finestra spalanzata con il freddo chemi schiaffeggia le guance... quanta pasiensa... poi però mangiano tutti beati!! ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta!!! Un bagno nel fritto per tutti i mariti!!!! ^__^

      Elimina
  12. Dopo tutta questa lotta la tua parmigiana non merita solo di essere guardata ma proprio ammirata!! La fai come me quindi ne conosco la bontà e io non saprei resistere, è un miracolo che i tuoi buongustai ti abbiano fatto fare le foto ahahah
    Un bacione carissina ;)

    RispondiElimina
  13. Secoli fa pure io mi cimentavo in piatti succulenti come la tua parmigiana. Adoro la parmigiana di melanzane, varrebbe la pensa di venire fino da te per prenderne una teglia!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. mi fai veramente ridere con il tuo racconto ma la tua parmigiana è spettacolare. se ti va partecipa al mio giveaway

    RispondiElimina
  15. Bentrovata Annuccia!! Non sono del tutto uscita dal letargo. Faccio una capatina da te e trovo una deliziosa parmigiana, che bontà, adoro le melanzane!!!
    Ciao mitica!!!!
    Un bacione
    Francy

    RispondiElimina
  16. sei fortissima!!!!!!!!!! ti seguirò con piacere Lory

    RispondiElimina

Lasciami un commento!