GNOCCHETTI CREMOSI CON GAMBERETTI E ZUCCHINE

By lunedì, ottobre 26, 2015 ,


Metti una stanza con tante sedie.
Metti un gruppo di persone in quella stanza.
Siediti e osserva.
Ore 15,30, sala d'attesa del medico di base, luogo ispiratore di tanti miei post passati.
Il fatto è che non riesco a mettermi tranquilla leggendo un libro o un giornale. L'umanità che mi circonda mi incuriosisce troppo.
Oggi la sala d'attesa è piena, trovo posto fra due signore. Una delle due legge un libro, l'altra è impegnata in una animata conversazione con la sua vicina di sedia.
Di fronte c'è un signore ultrasessantenne che legge un quotidiano. Noto che continua a scuotere la testa.
Un tizio tre sedie più in là (evidentemente suo conoscente) lo apostrofa:
- Si to drio a legger brutte notizie? (traduzione per i non veronesi "stai leggendo brutte notizie?)
- Brutte notizie? Altro che brutte notizie!!! - fa una pausa ad effetto - Ormai siamo alla fine del mondo! Te lo dico io!
E si guarda intorno soddisfatto della bomba lanciata...
In effetti parecchie paia di occhi si sono sollevate verso di lui... l'aspettativa è nell'aria...
Dopo essersi assicurato l'interesse del suo pubblico prosegue:
- Hai to visto che quel coxxxxxe di Renzi vuol dare il permesso ai gai di sposarse? E de adottar un butin pure! (e anche di adottare un bambino). No ma dico... siamo diventati tutti pazzi?
Il tizio tre sedie più in là non aspettava altro, lascia il suo posto e corre ad occupare la sedia accanto all'amico.
- Vabbè dai, in fondo... con tutti i guai che abbiamo in Italia... questo mi pare l'ultimo dei problemi...
L'altro è scandalizzato, scuote nuovamente la testa in modo energico (spero per lui che non soffra di cervicale) e lo apostrofa tuonando "E' scandaloso! Come quei due... hai presente di chi parlo... che vivono insieme..."
Questa cosa di due tizi che vivono insieme (ovviamente nel peccato) ha stuzzicato la curiosità di tanti: c'è chi finge di leggere, chi smanetta col cellulare ma, di fatto, stiamo tutti ascoltando.
Viene fuori una storiella surreale e tragicomica di due uomini che si sono incontrati ed innamorati nel posto sbagliato, ovvero "sotto gli occhi della brava gente" (citando le parole del tizio scuotitore di testa). I protagonisti sono: due lui, una lei dal cuore infranto e un genitore dal cuore duro che decide di allontanare il figliolo reo di amare la persona sbagliata.
Sembra di stare in un romanzo dell'ottocento, invece siamo in Italia nel 2015...
Lo scuotitore di cranio conclude chiedendosi (e chiedendolo all'affascinata platea) se un simile abominio (cito letteralmente) poteva essere aggravato dalla presenza di una "creatura innocente".
L'amico invece, più che scandalizzato, sembra divertito. E' evidente che nella sua mente passano immagini e frasi "da bar". I gay sono solo barzellette e porcherie. Poco gli importa del resto.
Tanto che, per fare lo stupido, mima un finto bacio allo scuotitore che non sembra apprezzare molto lo scherzo. Fanno confusione come i bambini, solo che i bambini sono più simpatici...
Mi sono appassionata a questa storia d'amore, voglio pensare che i lui & lui protagonisti siano riusciti comunque ad essere felici, nonostante i giudizi, nonostante parenti e amici ostili, nonostante tutti gli scuotitori di testa.
Osservo queste persone, così convinte di essere nel giusto, così certe di sapere la Verità.
Per me che vivo costantemente nel dubbio, questi uomini e queste donne sono quasi una specie aliena, impossibili da capire.
Tocca a me, mi alzo ed entro dal medico, portandomi dietro la sensazione di qualcosa di sbagliato, come un piccolo peso all'altezza del cuore...

********


INGREDIENTI
per 4 persone
1 chilo di gnocchetti di patate già pronti
500 grammi di gamberetti già sgusciati e puliti
3 piccole zucchine 
uno scalogno
uno spicchio d'aglio
un bicchiere di panna fresca
peperoncino in polvere
olio extravergine
sale

Quando il mondo esterno mi delude ho bisogno di chiudermi nella mia casa.
Abbasso le luci, accendo le candele, apro una bottiglia di vino e preparo qualcosa di buono per coccolarmi e coccolare chi amo.
Questi gnocchi sono una vera coccola. Non sono certo dietetici ma sono talmente buoni che riconciliano col mondo.
Ho affettato lo scalogno e le zucchine.
Ho versato dell'olio in una casseruola capiente e vi ho fatto dorare bene lo spicchio d'aglio.
L'ho eliminato e ho versato nell'olio caldo lo scalogno e le zucchine, ho salato, ho mescolato bene e ho portato a cottura.
Ho unito i gamberi precedentemente sgusciati e puliti e ho lasciato insaporire un paio di minuti.
Ho versato la panna, l'ho lasciata scaldare e poi ho versato gli gnocchi  lasciandoli cuocere per un minuto nel condimento (se usate degli gnocchetti piccoli non è necessario lessarli prima).
Ho aggiunto una spolverata di peperoncino e ho servito gli gnocchetti caldissimi.





You Might Also Like

2 commenti

  1. chissà se a quest'ora hai superato i mille lettori silenziosi!...
    siamo indietro secondo me, anche se ogni giorno si fa un piccolo - faticoso - passo avanti perché ci si liberi finalmente tutti da queste pesanti pastoie mentali, e non vale la pena di avere un peso nel cuore Anna, il tuo augurio silenzioso alla coppia tanto criticata e incompresa gli avrà inviato una piccola porzione di energia positiva... gliela invio anche io ^__^

    RispondiElimina
  2. Mmm che bontà :-) li assaggerei molto volentieri questi gnocchetti!
    Complimenti per il tuo blog, molto carino :-)
    Io ho un blog di dolci, se vuoi passa da me :-) ilmiomondozuccheroso.blogspot.it
    Buona serata

    Erika

    RispondiElimina

Lasciami un commento!