SPAGHETTI CON COZZE, PATATE E POMODORINI... LASCIATEMI LAMENTARE

By giovedì, ottobre 02, 2014 , , ,


Ci sono giorni in cui pensi che sarebbe stato meglio ignorare il suono della sveglia.
Mattine che cominciano con tazze di latte versato, calzini scompagnati e mutande non trovate.
Mattine in cui c'è chi gira per casa mezzo svestito cercando "quel foglio" che si è nascosto così bene da far credere di essere stato rapito dagli alieni.
Mattine che proseguono con scarpe che si rompono e in cui ogni aspettativa viene demolita con il passare delle ore.
Pomeriggi che proseguono presentando ogni sorta di creativi contrattempi tanto da farti fortemente sospettare che, da qualche parte, qualcuno si stia divertendo alle tue spalle.
Serate in cui, stanca come se avessi scalato l'Everest, rischi di bruciare la cena e vorresti solo andare a dormire.
E quando finalmente, disfatta come un caco maturo, ci riesci... scopri che l'unica mosca sopravvissuta ai primi freddi autunnali ha deciso di farti venire l'esaurimento nervoso.
Questa è stata la mia giornata di ieri.
Non provate a dirmi "ma dai oggi andrà meglio" oppure "dai, ogni tanto capitano le giornate no" o peggio "pensa a quelli che stanno peggio di te" ... perchè vi giuro che salterò fuori dalle schermo del vostro pc e vi farò venire un coccolone.
Lasciatemi lamentare... che oggi son cattiva...




INGREDIENTI
(per 4-5 persone)
400 grammi di spaghetti
1,5 chili di cozze
3 patate
500 grammi di pomodori datterini
due spicchi d'aglio
un peperoncino piccante
un bicchiere di vino bianco
due spicchi d'aglio
olio extravergine
prezzemolo
sale 
pepe

Pulire le cozze sotto l'acqua corrente.
Sbucciare le patate, tagliarle a cubetti e tenerle da parte lasciandole immerse in acqua fredda.
Pulire e tagliare a metà i pomodorini.
In una larga casseruola versare un bel giro d'olio, scaldarlo e farvi soffriggere dolcemente uno spicchio d'aglio.
Unire le cozze, il peperoncino e il vino, coprire e lasciare cuocere a fuoco vino finchè non si aprono.
Lasciarle intiepidire ed eliminare i mezzi gusci vuoti.
Filtrare il liquido di cottura e tenerlo da parte.
In un'altra casseruola far scottare velocemente i pomodorini con l'altro spicchio d'aglio e poco olio.
Mettere sul fuoco una pentola d'acqua salata e, quando bolle, versarvi le patate, lasciar riprendere bollore e unire gli spaghetti.
Scolarli al dente e versarli nella casseruola delle cozze, unire i pomodorini, un bicchiere del liquido di cottura delle cozze e spadellare a fuoco vivo per un minuto.
Servire caldissimo con una spolverata di prezzemolo e pepe.





You Might Also Like

3 commenti

  1. Oh, guarda, ti lascio lamentare eccome! Io ho avuto un mese terribile, e mi sono lamentato un bel po'. Ho trovato il mio sfogo tornando a scrivere sul blog.
    Mi piace la tua pasta, mi sembra una tiella barese in spaghetto :D

    Marco di una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  2. Facciamo così. .. mentre ti lamenti io ti ascolto mangiando questi spaghetti. Ci stai? ;)
    :*

    RispondiElimina
  3. Ci sono quelle giornate NO... Dove nulla fila liscio, ma sono certa che davanti al tuo bel piatto di pasta sia passato tutto ! :-) Lucia

    RispondiElimina

Lasciami un commento!