TORTA MORBIDA CON PESCHE GIALLE E ZENZERO... GIORNI FRENETICI

By venerdì, settembre 12, 2014 , , ,


Avrei voluto cominciare questo post con una foto della mia scrivania in questo momento: mille foglietti sparsi pieni di appunti fitti fitti, un'agenda con pagine troppo piccole per contenere la mia vita, penne, etichette, cellulare... in un'ordine sparso per niente chic.
Questi giorni sono così frenetici che quando arriva sera mi sembra di aver appena finito di fare colazione.
La ripresa del lavoro extra blog (che è raddoppiato grazie alla mia proverbiale incapacità di dire di no), la ripresa dei post sul blog (e il mio bloggettino finalmente comincia a darmi delle belle soddisfazioni), un figlio che lunedì inizierà la prima media (roba da non crederci... ma non aveva iniziato la prima elementare l'altro ieri?), una figlia che sta per ripartire per l'università...
Questo comporta progetti da portare avanti, persone da incontrare, una quintalata di libri da acquistare, foderare ed etichettare (e sono certa che nonostante tutto a metà anno scolastico il mio Terminator avrà comunque pagine sparse in ogni dove...), lenzuola, coperte, cuscini, piatti, bicchieri e quant'altro può servire ad una studentessa ventenne da acquistare...
E poi c'è il giardino da sistemare per l'autunno e tanti lavoretti da fare in casa, fra cui dipingere il tavolo della cucina e un mobile che abbiamo in sala...
Così, dalla mattina alla sera, vivo confusa. Perchè quando c'è troppa carne al fuoco è facile bruciarla!
Speriamo che questa confusione non mi porti a dare una bella patina shabby ai libri di scuola del Nano (oopppsss, pardon, non posso certo più chiamarlo così) o ad infornare una bella teglia di biancheria per il letto.
Per ora mi sono limitata a far cadere il cellulare nella pentola dove stava cuocendo la pasta (ci credete? ne è uscito indenne!) ma sono certa di poter fare di meglio...
Stay tuned...


INGREDIENTI
170 grammi di burro a temperatura ambiente (più quello per imburrare la teglia)
150 grammi di zucchero
2 cucchiaini di zenzero in polvere
3 uova
100 grammi di farina per dolci 
50 grammi di amido di mais (maizena)
2 cucchiaini di lievito in polvere
un vasetto di yogurt bianco
3 pesche gialle ben sode (due se sono molto grosse come quelle che ho usato io)
zucchero a velo 



Montare a crema il burro e lo zucchero, aggiungere le uova, lo yogurt e lo zenzero lavorando bene fino a formare un composto liscio e gonfio.
Setacciare la farina con la maizena ed il lievito e unire con delicatezza al composto.
Bisogna ottenere un composto leggero e arioso.
Accendere il forno a 160 gradi.
Imburrare ed infarinare una tortiera rotonda, versarvi il composto e disporvi sopra le pesche a fette, lasciandole in parte affondare nell'impasto.
Cuocere per circa 50 minuti (ma prima di sfornare controllare che sia cotta con uno stecchino).
Servire appena tiepida spolverizzata di zucchero a velo.
E' una torta profumatissima, di quelle che mentre cuociono profumano tutta la casa di cose buone e dolcezza.
Le ultime pesche gialle, dolcissime, sono perfette per prepararla.


Io l'ho preparata per un brunch di fine estate e, per gustarla al meglio,  l'ho servita appena tiepida, accompagnata da una piacevole scoperta: lo Spumante Osè delle Cantine Tomasella uno spumante rosato davvero unico.
Ammetto di non amare particolarmente le "bollicine", preferisco di gran lunga i vini fermi ma questa volta ho dovuto ricredermi: il suo profumo di fiori e frutta perfetto con la fragranza delle pesche, il suo perlage delicato e la sua leggerezza mi hanno convinta.
E' perfetto anche al momento dell'aperitivo, accompagnato da stuzzichini leggeri, o anche dai formaggi più robusti o dalle ricette tipiche della cucina asiatica…insomma, un’autentica sorpresa di fine estate!


Per conoscere meglio le Tenute Tomasella:


You Might Also Like

6 commenti

  1. Pesce e zenzero sembra un'accoppiata fantastica.
    Buon venerdì

    RispondiElimina
  2. Che bell'abbinamento, sembra buonissima!!!!

    RispondiElimina
  3. Meravigliosa, ne vorrei una fettina per merenda oggi, ne avrei proprio bisogno ;-)

    RispondiElimina
  4. Anna... questa ricetta la copio subito!! Ho pubblicato anche io una torta alle pesche , ma la tua mi sembra migliore con zenzero e mi sembra anche più soffice nonostante anche io avessi usato yogurt!!
    grazie ti saprò dire ...complimenti sempre bravissima ..un bacio Pat

    RispondiElimina
  5. Un'estate senza connessione... quante ricette con cui rimettersi in pari, ma ora sono tornata e ricomincio da questa delizia!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. Ke delizia, sembra davvero super morbidosa!!!!!!!

    RispondiElimina

Lasciami un commento!