PANE DI FARINA ARIFA CON MALTO TOSTATO ATTIVO... MILLE VOLTE IL PRIMO GIORNO

By lunedì, settembre 15, 2014 , , , ,


Il primo giorno di scuola.
Il primo giorno di scuola media (o secondaria di primo grado, cose si dice adesso) per il mio bambino.
Stamattina l'ansia, l'emozione e le farfalle nella pancia.
E' sempre così il primo giorno. 
Ogni primo giorno della nostra vita.
Il primo giorno di scuola, il primo giorno di università, il primo giorno in una nuova casa, il primo giorno di lavoro, il primo giorno da mamma...
Quanti "primo giorno" viviamo nella nostra vita?
E quanti ne viviamo attraverso i nostri figli?
E sempre quell'emozione che chiude la gola, il respiro affrettato...
Guardo i miei figli e rivivo l'emozione di ogni "primo giorno".
Auguro a tutti una serie di meravigliosi, emozionanti, incredibili "primo giorno"





INGREDIENTI
500 grammi di farina farina biologica Arifa Ruggeri
50 grammi di farina di  malto tostato attivo Ruggeri
un cucchiaio di miele
due cucchiaini rasi di sale
acqua a temperatura ambiente

Volevo provare a fare un pane digeribilissimo in particolare per chi, come me, è un po' sensibile ai lieviti.
Così ho provato a sostituire il lievito tradizionale con la farina di malto tostato attivo, un prodotto di cui mi sono innamorata: il pane così preparato ha un bellissimo color nocciola e un profumo divino.
Ho messo in una ciotola la farina setacciata con il sale, ho fatto una fontana in mezzo e vi ho versato il malto tostato attivo, il miele e poca acqua.
Ho iniziato a lavorare l'impasto aggiungendo poca acqua alla volta e solo dopo che la precedente si era completamente assorbita.
Ho lavorato a lungo a mano fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.
L'ho lasciato lievitare a temperatura ambiente per un paio d'ore, poi l'ho ripreso, l'ho lavorato brevemente e ho formato due pagnotte. 
Le ho posizionate sulla teglia da forno infarinata, ho praticato dei tagli a croce sulla superficie e ho cosparso con poca farina.
Ho lasciato lievitare ancora per un'ora, poi ho cotto il pane nel forno già scaldato a 190 gradi per circa 25 minuti (ogni forno ha la sua particolarità, il pane è pronto quando battendolo con un cucchiaio di legno produce un suono sordo).
E' un pane buonissimo sia con i formaggi e gli affettati che con la marmellata e la nutella.
Avvolto in un panno pulito si è mantenuto ottimo anche il giorno dopo.





You Might Also Like

4 commenti

  1. Ottima ricetta,come sempre,bellissime parole!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. il tuo pane ha un aspetto favoloso, complimenti! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Condivido le tue emozioni, mia figlia ha iniziato la prima elementare <3 . . . idea interessante quella del malto tostato attivo per sostituire il lievito, a giudicare dalle foto direi che funziona alla grande.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!