giovedì 29 maggio 2014

LA GHIRLANDA DI PAROLE



- Sai, mi piacerebbe realizzare una ghirlanda da appendere in camera mia...
- Bello... come vuoi farla?
- Non so... una ghirlanda unica, una ghirlanda di rose che non appassiscono mai, una ghirlanda di rose che raccontino qualcosa... Una ghirlanda di parole...


E' stato un paio di anni fa...
La mia amica shabby e creativa Ottavia mi ha insegnato a fare le rose con la carta dei libri... e io ne sono rimasta così affascinata che non ho più smesso...
Lo so che qualcuno griderà allo scandalo, che i libri non si strappano (me lo diceva anche la mia mamma da piccola!) e che è un peccato "sprecarli" così... ma state buonini un attimo che vi spiego.
Non dico che bisogna usare i libri che amiamo, quelli che ci hanno regalato emozioni, quelli che conserviamo in bella mostra o che teniamo sul comodino... Però nei mercatini è facile trovare libretti improbabili tipo "il manuale per curare i calli" o "come appendere i quadri dritti" (per dire...) a prezzi irrisori.
Libretti che resterebbero lì a prendere polvere e che finiranno, prima o poi, al macero.
Allora perchè non salvarli trasformandoli in rose fatte di parole?


Vi ho convinti?
Sì?
Il giorno in cui Ottavia mi ha insegnato a fare le rose con le pagine dei libri c'era con me anche mia figlia che ha subito la mia stessa fascinazione: praticamente da allora abbiamo realizzato decine e decine di rose... insomma, è diventato un antistress.


Così la mia creativa figliola ha pensato che potevamo unire tutte quelle rose in una ghirlanda... una ghirlanda di parole.
Quello che vi serve è:
- cartoncino piuttosto rigido (noi abbiamo riciclato uno scatolone)
- pagine di vecchi libri di poco valore
- forbici
- colla a caldo o vinavil
- tanta, tanta pazienza

Realizzare le rose di carta è facilissimo però secondo me è meglio guardare il procedimento, così ho scovato sul web questo video molto chiaro:


Confezionate tante e tante rose di carta...
Fate rose la mattina appena svegli, dopo pranzo, nel pomeriggio, la sera davanti alla tv, il sabato, la domenica e qualcuna anche di notte. Fate rose ogni volta che potete.
Fate rose chiacchierando, guardando un film, ascoltando la musica, mangiando cioccolata...
Insomma, fate rose a più non posso! Ne servono davvero tante!
Da un vecchio scatolone ritagliare un cerchio della misura che vogliamo abbia la nostra ghirlanda e poi ritagliarne uno più piccolo all'interno, formando un grosso anello piuttosto spesso.
Incollare sul cartoncino tante strisce di pagine di libro, fino a coprirlo tutto.
A questo punto bisogna cominciare ad incollare le rose, partendo dalla parte più stretta dell'anello, incollandole ben vicine le une alle altre.
E' un lavoro un po' da certosini e richiede pazienza ma il risultato saprà ricompensarvi...


7 commenti:

  1. Stupenda!!! Avevo già visto qualche immagine su internet e me ne ero innamorata. Guarderò il video e ci proverò sicuramente. Grazie Anna :)
    Annalisa

    RispondiElimina
  2. Davvero una bella idea!!Brava figliola!!Quando mi capiteranno tra le mani libri meno interessanti saprò come renderli migliori!!! ^_^ Baciuz, Stefy

    RispondiElimina
  3. un lavoro bellissimo ! è la prima volta che vedo una creazione del genere complimenti davvero ...
    se hai piacere passa a dare una occhiata al mio blog.
    http://labottegacreativadieli.blogspot.it/
    ciao a presto

    RispondiElimina
  4. Questa tecnica è davvero meravigliosa! Non la conoscevo ed è stata un illuminazione! Silvia

    RispondiElimina
  5. Hai reso preziose quelle parole.. un saluto Elisa

    RispondiElimina
  6. E' davvero bellissima e a volte ho dei libri che si sono rovinati col tempo e l'umidità e trovo un'idea davvero speciale la tua per poterli ancora utilizzare.un saluto

    RispondiElimina

Lasciami un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...