SPAGHETTI CON VERZA E SALSICCIA DIRETTAMENTE DA "QUELLO CHE PIACE A IRENE"

By lunedì, marzo 10, 2014 , , ,


Buongiorno, oggi è lunedì. 
E questo cambia tutto perchè da un po' di tempo qui da me i lunedì sono quantomeno "avventurosi".
Per carità, niente di paragonabile alle situazioni fantozziane dello scorso lunedì ma,
non volendo smentirci, stamattina non ci siamo fatti mancare una bella febbre con
annesse complicazioni gastrointestinali per il piccolo di casa.
Così ho un bambino febbricitante, col naso gocciolante e... (no, dai, il resto non ve lo dico...)
che gira per casa e dice che "si annoia".
Beato lui...
Ma voi ve li ricordate quei bei tempi in cui si aveva il tempo di annoiarsi?
Io ho un ricordo vaghissimo, avevo ancora i denti da latte e le calzine corte...

Comunque, cambiati i miei piani per la giornata, mi dedico alle coccole al mio malatino, alla cucina e all'organizzazione un un paio di cosette a cui tengo molto e di cui vi parlerò presto...

E per pranzo (solo per i NON malati) una coccola speciale: la prima ricetta realizzata dal libro di Irene...


E' una ricetta gustosissima e veloce, vi assicuro che è davvero buonissima.
Ve la riporto per comodità ma vi consiglio di acquistare il libro: le foto sono stupende e le ricette una meglio dell'altra: io ho intenzione di provarle davvero tutte!

INGREDIENTI
(per quattro persone)
mezza verza
un porro
due salsicce (io luganeghe)
5 cucchiai d'olio
350 grammi di spaghetti
sale
pepe

Ho seguito alla lettera le indicazioni di Irene...
Ho pulito la verza, l'ho tagliata a striscioline...
Ho pulito il porro e l'ho tagliato a rondelle...
Ho messo l'olio in una padella antiaderente e ho fatto rosolare a fuoco dolce il porro, ho aggiunto la verza, l'ho fatta saltare per qualche minuto e poi aggiunto mezzo bicchiere d'acqua, ho abbassato la fiamma, messo il coperchio e ho portato a cottura.
A parte ho rosolato la salsiccia sbriciolata e poi l'ho unita alla verza.
Ho regolato di sale, ho profumato con poco pepe e ho condito la pasta.
Ho servito caldissimo.


Potete trovare il libro di Irene anche

You Might Also Like

4 commenti

  1. questo libro deve essere davvero meraviglioso...lo metterò nella mia lista dei desideri!
    Complimenti per la pasta, da urlo!

    RispondiElimina
  2. Mai usata la verza nella pasta ma questa ricetta mi piace tantissimo!

    Baci

    RispondiElimina
  3. Annoiare? E che è? Forse una malattia rarissima????? E chi si ricorda che vuol dire Anna, tra l'altro sono sommersa da un periodo che definire FULL è ancora diminutivo.....E un piatto come questo mi ci vorrebbe per tirarmi su, adoro sia le verze che la salsiccia e poi mio marito è di origine toscana, come Irene mi sembra. Ho sentito in giro un gran parlare di questo libro e anche se non conosco Irene le faccio i complimenti per questa ricettina niente male! Auguri ai malati e un abbraccio a te. Paola

    RispondiElimina
  4. Mmmm... Chissà che bontà! Il libro l'ho già preso. In cucina non sono affatto brava, ma voglio applicarmi ed imparare seguendo tutti i vostri consigli! ^___^
    Un abbraccio,
    Carla.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!