MOUSSE ALLA PANNA CON COMPOSTA AI FRUTTI DI BOSCO... CHI L'AVREBBE MAI DETTO...

By lunedì, febbraio 17, 2014 , , , , , ,



Chi l'avrebbe mai detto che io che amo l'inverno e il freddo più della regina delle nevi 
avrei desiderato tanto l'arrivo della primavera?

Chi l'avrebbe mai detto che questa pioggia e questo buio perenne avrebbero minato
 il mio leggendario ottimismo?

Chi l'avrebbe mai detto che avrei desiderato cieli tersi, sole tiepido e prati verdi?

Chi l'avrebbe mai detto che avrei così presto abbandonato le mie amate zuppe e 
 le mie torte di mele tiepide per piatti freschi e quasi estivi?



Eppure, nonostante continui ad amare le calde atmosfere invernali, 
sto spasimando in attesa dei teneri fiori primaverili,
 ho voglia di mettere le mani nella terra, di creare (finalmente) il mio giardino...

Sento il bisogno di sentire il sole sulle spalle
 (che se dico che ne ho bisogno per scaldare le mie vecchie ossa sembro troppo mia nonna...).


E poi...

Chi l'avrebbe mai detto che alcuni dei principi che sostengo da anni 
si sarebbero rivelati, nel mio caso, sbagliati?

Chi l'avrebbe mai detto che l'impegno, il lavoro, il cercare di migliorarsi ogni giorno, 
lo studio, l'attenzione, la ricerca del bello...
 non avrebbero portato a nessun risultato?

Chi l'avrebbe mai detto che avrei visto andare avanti chi sgomita, chi si impone, 
chi preferisce copiare piuttosto che pensare, chi dimentica di citare le fonti, 
chi non racconta dove ha preso certe idee quando riceve complimenti e gratificazioni...


Lo so... stamattina sono un po' amara...
Mi perdonate?
In cambio vi regalo questa mousse che invece è dolcissima,
 morbida e fresca come le mattine di primavera...

Ne prendo un paio di cucchiaiate anch'io (facciamo un intero barattolino) 
che oggi ne ho proprio bisogno...



INGREDIENTI
(per 3-4 barattolini...)
250 grammi di mascarpone 
2 vasetti di yogurt bianco 
160 grammi di zucchero a velo
200 millilitri di panna fresca da montare
frutti di bosco misti (io surgelati)
zucchero di canna
una stecca di vaniglia

Per prima cosa preparare la composta ai frutti di bosco.
Io ho usato una busta di frutti di bosco misti surgelati ma se ne avete di freschi a disposizione meglio ancora.
Mettere in un pentolino i frutti di bosco, aggiungere lo zucchero di canna a piacere (io tre cucchiai abbondanti), i semini della stecca di vaniglia e far cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti.
Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.

Montare la panna e tenerla da parte.
Sempre con le fruste mescolare il mascarpone con lo yogurt e lo zucchero.
Con molta delicatezza unire la panna stando attenti a non smontarla.

Versare nelle coppette o nei barattolini (io ho usato quelli vuoti della marmellata).
Coprire con un paio di cucchiaiate di composta e mettere in frigorifero fino al momento di servire.





You Might Also Like

16 commenti

  1. Di dolcezza ne ho bisogno da matti,come del sole che qui sembrava di essere in transilvania. Delle pessime persone invece non ne ho davvero bisogno.
    Ma tu amica cara sii forte come lo sei sempre e non guardare,vai per la tua strada che è quella giusta e non mollare....il resto non deve e non può contare.
    Posso capire l'amarezza,ma credimi che la gente si accorge di tutto.
    Un bacio grande e non ti curar di loro......<3
    p.s. sei la mia rovina con queste ricette -_-' machissenefrega :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo... è che a volte mi chiedo quanto ne valga la pena e non ti nascondo che mi viene voglia di chiudere baracca e burattini :(

      Elimina
  2. Mmmmm da fare!!!!grazie
    X la composta se uso le fragole il procedimento è il solito?grazie Erika

    RispondiElimina
  3. Da quello che scrivi si evince che hai avuto una delusione, mi spiace. Purtroppo troppo spesso le cose vanno come le hai descritte. Ma quando si hanno certi principi, non si può farne a meno. Bisogna però essere consapevoli che non bisogna aspettarsi dagli altri quello che faremmo noi. E' brutto, ma è così. Vedrai che presto arriverà un bel raggio di sole a scaldarti la schiena, intanto ci consoliamo con la tua squisita mousse.

    RispondiElimina
  4. Come l'insieme di ingredienti genuini e di qualità è essenziale per la riuscita di un piatto, anche i sentimenti di rispetto e di serenità sono alla base di una vita felice e ottimistica. Quando vivi la mancanza di questi valori, beh, credo sia normale provare l'amarezza che provi tu. Ed è un gran peccato. Lo è per coloro che lavorano duro al fine di concretizzare piccoli passi.
    Ma tu rimani speciale e lo dimostri continuamente. E questo dolce credo sia proprio quello che ci vuole per ritrovare il sorriso.
    Un abbraccio forte forte!!

    RispondiElimina
  5. Belle e sicuramente buone queste mousse.....per il resto che dire? La ruota gira e prima o poi girerá per il verso giusto....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Cara Anna
    Come ti capisco. Anche a me piace l'inverno, ma le giornate fredde, di sole... e non pioggia, temporale... giornate buie... non ne posso più... Questi ultimi giorni di sole e temperature primaverile sono un'altra persona...
    Ero depressa... non volevo alzarmi dal letto.... e non è da me...
    Questi vasetti sono deliziosi.. Ottimo da presentare come dessert.
    Prendo appunti
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace leggere le tue parole, si percepisce la tua delusione ma alla fine penso che non ne valga la pena perché alla fine quello che conta è quello che sei tu, lascia l'amarezza della non condivisione agli altri...io però mi rubo subito un tuo vasetto goloso.

    RispondiElimina
  8. Ecco un'altra che sogna la primavera, come me... :-) Chili di pioggia dal cielo ci hanno messo a dura prova, ci credo che poi prepariamo sorbetti o montiamo mascarpone e panna in un vasetto pieno di frutti di bosco... che delizia...
    Mi dispiace per il tono amaro delle tue parole, c'è sempre gente "furba" (o così crede di essere) che sgomita, scavalca e passa sopra a tutto come un carrarmato, ma l'importante, dopo aver smaltito la delusione, è sapere che per fortuna noi non siamo così, che siamo diverse, noi sì che dei principi li abbiamo e li difendiamo... questo conta, la nostra purezza è intatta, tutto il resto si lascia indietro, con il tempo...

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace proprio sentirti così giù. E non dirlo neanche per scherzo, non chiudere baracca e burattini se no tutte noi che ti seguiamo che facciamo ??? E' una cosa che ho notato proprio di recente: persone che citano frasi e massime senza citare le fonti facendo credere di aver avuto l'illuminazione, ricette passate per proprie (anche gente famosa) per non parlare di quelli che copiano paro paro interi post. Se scrivere e ricevere i nostri commenti ti fa stare bene continua. E poi, come dico sempre, non finisce tutto oggi. Non lo sai cosa succederà domani, tra 1 mese, tra 1 anno. Buona la mousse, potrei accompagnarla ad una marmellata di more proteica (hihihi) che avevo fatto a settembre. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  10. Ciao Anna...condivido molto e tue parole e vorrei condividere anche un barattolino....gnam!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  11. Un segreto pensare solo a coltivare il proprio orticello...prendere il tutto con leggerezza non aspettarsi mai niente da nessuno..andare avanti per la propria strada ...specie se speciale come la tua ...mamma mia leggere al 'una di notte sta ricettiva ...mmmmm.....bacio Anna

    RispondiElimina
  12. Un segreto pensare solo a coltivare il proprio orticello...prendere il tutto con leggerezza non aspettarsi mai niente da nessuno..andare avanti per la propria strada ...specie se speciale come la tua ...mamma mia leggere al 'una di notte sta ricettiva ...mmmmm.....bacio Anna

    RispondiElimina
  13. A volte ,come in questo caso,provare amarezza è naturale! meno male che hai trovato un antidoto…n'acculino sto vasetti….!
    un bacio

    RispondiElimina

Lasciami un commento!