CAVATELLI CREMOSI CON STRACCHINO E POMODORI DATTERINI... IO ODIO IL LUNEDI'

By lunedì, luglio 02, 2012 ,


Avvertenze e modalità d'uso: 
- se pensate che chi si lamenta sia noioso, cambiate pagina.
- se pensate che il lunedì sia un giorno come tutti gli altri, cambiate pagina
- se in questo momento vi trovate in montagna, al fresco e vi sentite pieni di energie, cambiate pagina e sappiate che vi odio
- se in questo momento vi trovate al mare e state sguazzando come il pesciolino Nemo... vedi sopra

Se siete ancora qui, vuol dire che volete sopportarmi....
Premesso che odio il lunedì in ogni stagione e in ogni circostanza, niente mi fa arrabbiare come svegliarmi in un torrido lunedì di luglio, con i rumori del cantiere dietro casa mia in sottofondo.
Sudata, affranta e con un principio di paresi facciale dovuto al fatto che stanotte mi sono addormentata con il ventilatore puntato alla faccia e con la prospettiva di un'altra  giornata afosa e umida davanti ho pensato seriamente di fuggine in Svezia lasciando ai miei cari un biglietto d'addio. 
Poche parole: "vado verso luoghi più freschi, non cercatemi". 
Questo li avrebbe depistati. 
Mi avrebbero cercata in tutti i supermercati dotati di aria condizionata modello "antartide" della zona. 
Avete presente quei luoghi dove appena entrate dovete cercare il bagno? 
Io invece sarei stata con i piedi a mollo in un torrente pieno di salmoni. Ci sono i salmoni in Svezia vero?

Invece ho fatto un giro nella casa ancora addormentata.
Il marito era già uscito, santuomo, per procurare il cibo per tutta la famiglia (e questa è una famiglia che ha bisogno di taaaaanto cibo).
In camera sua il Nano dormiva il sonno dei giusti, beato lui.
Idem nella stanza delle ragazze.
In cucina mi sono fermata ad accarezzare la gatta Ermione che, disturbata, mi ha appioppato un bel morso sulla mano.
Disgraziata di una felina che morde la mano che la nutre. Ne riparliamo più tardi, quando verrai a farmi gli occhi dolci perchè la ciotola è vuota!

Ho fatto l'inventario delle cose da fare oggi e, francamente, non ho voglia di farne neanche una!
Pulire il bagno (ok, è un'operazione che non posso evitare).
Stirare (nonseneparlapropriomachèseiscema???)
Andare a far la spesa (nooooooo, pietà, non ce la posso fare!!!!!)
Cucinare (naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa)
Preparare almeno tre post (sì, nei tuoi sogni)
Cercare di rendermi presentabile (altra operazione assolutamente non procrastinabile, la situazione è questa: capelli schiacciati da una parte e ritti in testa dall'altra, occhi rossi stile ciòlacongiuntiviteeallora?, colorito inquietante della serie hopresoilsolenelmodosbagliatomentrestavoinammolloinpiscinaconilnano, aspetto generale da profuga in fuga... Mi sa che non ho speranze...)

Quasi quasi torno a letto...
Io odio il lunedì!
Che per caso l'avevo già detto?




INGREDIENTI 
(per 4 persone)
400 grammi di cavatelli
200 grammi di stracchino morbido
200 grammi di pomodori ciliegini
4 cucchiai di pecorino grattugiato
un ciuffo di basilico
due spicchi d'aglio
olio extravergine (io Dante)
sale
pepe

Lavate i pomodorini e tagliateli in due. 
Tenetene da parte una manciata e mettete il resto nel bicchiere del robot insieme allo stracchino, a 5-6 foglie di basilico e allo spicchio d'aglio pulito.
Frullare grossolanamente (lasciate visibile qualche pezzetto di pomodoro) aggiungendo olio a filo fino ad ottenere un composto cremoso.
In una padella versare un giro d'olio e far dorare l'altro spicchio d'aglio.
Eliminarlo e far saltare per qualche minuto i pomodorini tenuti da parte.
Lessare la pasta al dente e saltarla in padella con i pomodorini e la crema di stracchino.
Regolare di sale e pepe e servire cospargendo di pecorino grattugiato e basilico spezzettato.




You Might Also Like

10 commenti

  1. Odio pure io il lunedì cara ragazza... ma la tua pasta mi ha ispirata.... ciao!

    RispondiElimina
  2. Grazie x questa ricetta!
    avevo proprio bisogno di qualche suggerimento veloce per il pranzo! (odio cucinare con questo caldo)

    RispondiElimina
  3. Guarda non possiamo trovarci più che d'accordo. Sul mio blog per scoprire il perché.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  4. Buonissimaaa questa pasta cara Anna!!! Complimentiiiiii
    ciaooo e buona giornata ::)))

    RispondiElimina
  5. Cara..purtroppo anche io odio il lunedi'...troppe cose da fare!!!Pero' la tua ricettina mi ha messo di buon umore..ora mi tocca cucinare per stasera!!!ciaooo ^^

    RispondiElimina
  6. sei in buona compagnia!!!!!!!!!! devo dirti che sei proprio spassosissima!!!!!!! dai, che domani è già martedì...un bacione e grazie per la ricetta Lory

    RispondiElimina
  7. anche io odio il lunediiiii blahhh :( ma con questa pasta mi riprendo subito :)

    RispondiElimina
  8. Mi unisco a te Anna, IO ODIO IL LUNEDI sopratutto quando devo uscire di casa alle 7 e mi accorgo che già ci sono 40° all'ombra!! Ma per cucinare la tua pasta mi ricaricherei, mi piace tantissimo!!!!!

    RispondiElimina
  9. Grande Anna! Mi sono fatta due belle risate, i tuoi post ironici sono unici!
    Un abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  10. Mi accodo al tuo odio per il lunedì! Mi sa che il tuo aspetto fisico è praticamente identico al mio, compresa congiuntivite all'occhio destro. In più ho però un gonfiore esteso a tutto il corpo e le gambe sembrano delle zampogne (senza offesa per le zampogne).
    Mi piace questa ricettina, fresca veloce e perfetta per i nostri palati. A presto Paola

    RispondiElimina

Lasciami un commento!