PANINI INTEGRALI ALLO YOGURT... MENTRE IL FORNO DORME...

By sabato, ottobre 22, 2011 , , ,



Eccola qui, l'ora in cui tutto si quieta.
Mentre tutti sono già addormentati posso sentire il silenzio che riempie la mia casa, di solito così piena di voci, rumori e confusione.
In salotto spengo la lampada e mi fermo a fare una carezza alla mia gattona Miranda che dorme acciambellata sulla sua poltrona preferita. Senza aprire gli occhi vibra sotto la mia mano.
In cucina i due pestiferi cuccioli di Ermione dormono stretti in un abbraccio commovente nella loro cestina.
La loro mamma riposa su una sedia lì vicino.
In frigorifero prendo una carota per la mia piccola coniglietta bianca che si lascia accarezzare mentre rosicchia felice.
Spengo la luce della cucina e mi fermo ad ascoltare il respiro lieve delle mie ragazze. La figlia numero tre è talmente sepolta sotto le coperte che l'unica parte di lei ancora visibile è un ciuffo di capelli biondi.
Il mio pensiero corre alla figlia numero uno, addormentata in un'altra casa in un'altra città... Lo so che è al sicuro ma mi manca così tanto...
Un colpo di tosse arriva dal letto della figlia numero due: da un paio di giorni non sta tanto bene. Resisto all'impulso tutto materno di andare a sentire se ha la fronte calda. So che ha il sonno leggero e la sveglierei...
Entro nella stanza del nano e, come sempre, inciampo nel suo pallone da basket. Eccolo lì, dorme così profondamente che non resisto e lo bacio piano sulle labbra mentre gli rimbocco le coperte. Nel sonno sorride e sospira. Chissà cosa sta sognando...
Adesso potrei scivolare nel mio letto morbido dove il marito dorme già da un po'.
So che nel sonno allungherebbe un braccio per tirarmi vicina a lui e potrei addormentarmi nel suo abbraccio come faccio ormai da più di vent'anni.
Ma sono troppo inquieta stasera.
E' per questo che sono qui, davanti al computer, a scrivere un post che avrebbe benissimo potuto aspettare domattina.
Stasera la mia mente è un turbinio di pensieri.
Penso ai miei figli e alla mia speranza che possano sempre essere felici, che la loro vita sia lunga e serena e che possano realizzare i loro sogni. Ci riusciranno in un mondo che è sempre più sofferente?
Penso alle mie amiche, quelle vicine che vedo praticamente tutti i giorni, e quelle lontane ma non per questo meno importanti.
Penso in particolare ad un'amica che ha da poco perso il suo papà, una perdita che non siamo mai abbastanza grandi per poterla affrontare. Penso al suo messaggio e alle sue parole così semplici che però sono rimaste incise nella mia testa "...con noi al suo fianco...".
Da giorni penso a quelle parole che racchiudono l'essenza di una vita che ha significato.
Avere accanto qualcuno.
Qualcuno che ci ama e che ci accompagni nei momenti quotidiani e in quelli importanti.
Penso che quell'uomo, che io non conoscevo, sia stato un uomo giusto perchè nel momento in cui ha dovuto lasciare questo mondo aveva accanto a sè persone che lo amano e che continueranno ad amarlo anche se non potranno più vederlo.
Questo è amore.
E penso che sia l'amore il vero motore della nostra vita.
E penso che in questo momento della mia vita sono una donna fortunata perchè sono circondata dall'amore.
Anche se a volte mi sento frustrata da un lavoro che non sento mio (ma questa è un'altra storia...), anche se a volte mi arrabbio perchè le cose da fare sono tante e quelle che desidero davvero fare sono ancora di più ma il tempo non basta mai, posso sentire l'amore di tante persone.
La mia testa continua a turbinare e non c'è verso di fermarla.
Idee e progetti si affollano e bisogna che io rimetta ordine in tutta questa confusione scrivendoli in ordine sul mio quadernetto, in modo che almeno qualcuno di questi diventi realtà.
Di dormire non se ne parla proprio.
Meglio andare in cucina, accendere qualche candela, e preparare il pane... mentre il mio forno dorme...


INGREDIENTI
500 grammi di farina manitoba 
300 grammi di farina integrale
un vasetto di yogurt bianco
mezzo cubetto di lievito di birra fresco
due cucchiai di malto d'orzo
due cucchiaini di sale
50 grammi di burro a temperatura ambiente
acqua appena tiepida q.b.

In una tazza sciogliere il lievito con il malto d'orzo e un bicchiere d'acqua (appena tiepida).
Coprire la tazza e far riposare per una decina di minuti.
Intanto in una grossa ciotola versare le due farine mescolate al sale e nel centro mettere lo yogurt (tolto dal frigo almeno mezz'ora prima), il burro e il composto di lievito.
Cominciare a impastare aggiungendo poca acqua per volta e solo dopo che il liquido precedente sia stato assorbito, fino a raggiungere la consistenza morbida della pasta da pane.
Mettere l'impasto sul tavolo leggermente infarinato e lavorarla bene con le mani almeno per dieci, meglio quindici, minuti. 
E' questo il momento che preferisco. Quando le mani lavorano l'impasto che diventa sempre più morbido ed elastico, le idee si riordinano e la mia anima si tranquillizza.
Mettere l'impasto nella ciotola, coprirlo con uno strofinaccio pulito bagnato e ben strizzato.
Io ho lasciato riposare l'impasto in un luogo fresco (in questo caso la mia taverna) per il resto della notte ma si può lasciare lievitare per due-tre ore a temperatura ambiente (in questo caso è meglio metterlo nel forno spento al riparo da correnti d'aria).
Al mattino presto (sì lo so che dormo poco...) ho ripreso l'impasto e l'ho lavorato ancora per qualche minuto.
Ho diviso l'impasto in tante palline della grandezza di un piccolo mandarino e le ho messe a lievitare sulla teglia del forno tenendole ben distanziate fra loro. Le ho lasciate lievitare un paio d'ore.
Infornare a 190 gradi per una ventina di minuti (prima di sfornare fare la prova con il dorso di un cucchiaio: se battendolo sul pane fa un suono sordo allora il pane è cotto; è molto importante perchè il tempo di cottura dipende molto dalla potenza e dalla tipologia del forno).
Lasciare intiepidire.
Sono ottimi con burro e marmellata (o nutella) ma anche con formaggi e affettati.

P.S. : oggi il mio blog compie un anno!
Tanti auguri ULTIMISSIME DAL FORNO!

You Might Also Like

21 commenti

  1. bellissimo.post...ah,anche.la.ricetta!!!che.l'amore.sia.sempre.con.te...e.che.la.testa.si.tranquillizzi.e.ti.lasci.riposare.un.bacio

    RispondiElimina
  2. che bella la tua famiglia! Bello ancora di più che sei consapevole di quanto amore ti circonda :) buona giornata! E... buoni panini!

    RispondiElimina
  3. Davvero davvero un blog carinissimo!!
    mi unisco... se ti và passa a trovarmi un bacione!

    http://cupcakes-site.blogspot.com/ ♥

    RispondiElimina
  4. Al volo, perchè alice Ginevra urla.....Buon Blogcompleanno da tutti e tre!

    RispondiElimina
  5. che buoniiiii! ne voglio uno subitooo!

    RispondiElimina
  6. UNA PAGINA PIENA D'AMORE.....OSSIA DI COSE CHE NON HANNO PREZZO....BUONISSIMI QUESTI PANINI,AUGURI PER IL BLOG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Auguri per il tuo primo anno
    Tanti,tantissimi auguri!

    RispondiElimina
  8. Tanti tanti cari auguri per il tuo 1 anno ... Ho una grande voglia di riabbracciarti...a presto carissima amica mia!!! Tvb MIriam

    RispondiElimina
  9. Auguri di cuore a questo blog strepitoso di cucina e pieno di amore, pensieri, senso di maternità e di famiglia, racconti spiritosi... insomma, pieno di vita!! Anna anche se sono di poco più grande della tua "figlia n.1", ti capisco bene nei momenti dove i pensieri turbinano nella testa come fossero foglie nel vento e non c'è verso di fermarli o ordinarli. Meno male che le preoccupazioni condivise con chi ci ama pesano la metà. Un abbraccio e buon weekend!!! Buon compleanno "ultimissime dal forno"!!!

    RispondiElimina
  10. Ho letto quasi fossi rapita questo post. L'amore che hai per le tue creature, per la tua famiglia è immenso e questa è la tua grande forza, una risorsa che ti aiuta ad affrontare anche situazioni di fatica o di difficoltà. Credimi, questa E' la vera ricchezza. E' trascorso appena un mese dalla perdita di mio padre, e so che per il resto della mia vita non ci sarà momento in cui non lo penserò ne mi chiederò "ah, se ci fosse lui questo si farebbe così, questo andrebbe colà, ecc." Già era una cosa che faccio da un pò per un'altro grande dolore che vivo ma una cosa la so per certo: coloro che se ne sono andati, se ne sono andati solo fisicamente, perchè in realtà sono al nostro fianco, sempre. Ma la cosa più importante è ciò che ci hanno lasciato per sempre e che niente e nessuno potrà cancellare: l'AMORE!
    Questi panini mi fanno una vogliaaaaa.....ma senti io dove posso trovare il malto d'orzo? Io faccio in casa il pane ogni giorno da 15 anni ma il malto d'orzo non so dove cercarlo. Resto in attesa di tue news. Un bacione Paola

    RispondiElimina
  11. Molto dolce questo post.. mi ha fatto riflettere molto sul ruolo dei genitori.. io da figlia maggiorenne universitaria ho sempre una gran paura di deluderli, di non essere la figlia che desiderano... non so dire se finora, ci sono riuscita in pieno...
    a presto cara! Complimenti per i panini;)

    RispondiElimina
  12. Davvero una bella famiglia, complimenti!
    Ottima anche la ricetta

    RispondiElimina
  13. il tuo post è carico di amore come lo sei tu, per questo quella frase ti ha molto colpita. Un abbraccio e tanti auguri al tuo blog

    RispondiElimina
  14. Auguri per il tuo blog-compleanno! E che bel modo di festeggiarlo conquesti particolarissimi panini (io non ho mai fatto il pane allo yogurt, mi hai dato uno spunto!) :)

    RispondiElimina
  15. Scrivi le emezioni in un modo bellissimo!!!! Condivido in pieno e trovo che hai una famiglia stupenda!! I panini sono squisiti, bravissima e buona domenicia. I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  16. Ciao, oltre a farti i complimenti ne approfitto per chiederti un consiglio! ho provato varie volte a fare il pane in casa, ho seguito alla lettera il procedimento e gli ingredienti ma alla fine mi esce bello ma duro cm un sasso, quale può essere il motivo? grazie

    RispondiElimina
  17. Anna sei fortunata e lo sono tutte le persone che vivono e sono circondate dall'amore perchè, come dico tante volte, non c'è niente di più bello di questo forte sentimento. E mi sento fortunata anche io per riceverne sempre e per riuscire a darne. Complimenti per i tuoi panini, il pane fatto in casa è tutta un'altra cosa. Buona serata cara

    RispondiElimina
  18. tantissimi auguri per il tuo sempre bel blog !!E che ci sia sempre tanto amore nella tua vita!!

    RispondiElimina
  19. Cara Anna, sei sempre fantastica! Anche questo post è stupendo. Io ho perso entrambi i genitori ed è triste non sentirsi più figlia, senza più punti di riferimento, ma questa è la vita ci piaccia o no.
    I tuoi panini sono così invitanti!!!
    Ti abbraccio affettuosamente e buon compiblog!
    Francy

    RispondiElimina
  20. Avrei voluto rispondervi ad uno ad uno ma è stata una settimana caotica (e quando mai?) e purtroppo non ci sono riuscita. Grazie di cuore per i commenti bellissimi che mi lasciate. Sappiate che, anche se non rispondo, vi leggo sempre e ogni vostra parola arricchisce la mia anima. Chi ha detto che le amicizie virtuali non hanno valore? Ognuno di voi ha per me vale tantissimo!
    Anna

    RispondiElimina
  21. Ciao Anna, rispondo in ritardo a questo tuo meraviglioso post (pur avendolo letto appena pubblicato) per ringraziarti con tutto il cuore e, naturalmente, per farti tantissimi auguri di CompiBlog! Un bacio. <3

    RispondiElimina

Lasciami un commento!