IL MIO RAGU'... E... DUE CUORI E UNA PASTICCINERIA...

By domenica, ottobre 16, 2011 , ,




- Sette per tre?
- Ehmmmmmmmm.......ventidue!!!
- Ma no nano dai!... un po' meno...
- Venti?
- Insomma nano!!!!... un po' di più...
- Ventuno!!!!
- Ok, è giusto... ma non è un quiz... le tabelline le devi sapere bene!
- Ufff..... ma perchè? Tanto non mi serve a niente....
- Questo non è vero. Tutto quello che impari a scuola ti serve... andiamo avanti.... otto per cinque?
- Questa la so!!!! Quarantacinque!!!!
- Ossignore non ce la posso fare!!!! Non è quarantacinque... riprova...
- Ok....vediamo... otto per cinque.... mamma lo sai che oggi a scuola a M. è caduto un dente?
- Davvero?
- Sì, e la maestra lo ha raccolto in un fazzoletto e glielo ha consegnato così stasera può metterlo sul cuscino e aspettare il topolino dei denti.... Solo che N. glielo ha rubato e per non farsi scoprire lo ha nascosto nel sacchetto della merenda di C., così quando lui lo ha aperto ha trovato la carta del panino sporca di sangue e ha urlato!!!
- Ma che schifo!!!
- Già... la maestra ha costretto N. a confessare e lui ha detto che era a corto di soldi e che sperava che lasciando sotto il cuscino il dente di M. il topolino gli avrebbe lasciato un po' di grana!
- Un po' di grana? A corto di soldi? Ma avete otto anni!!! A cosa gli servivano i soldi??? Doveva pagare il mutuo? Le rate della macchina?
- Ma mamma lui la macchina non ce l'ha! Mica ha la patente... ha solo otto anni!!!
- Appunto! Vabbè... lasciamo perdere, torniamo alle tabelline...
- Uffa!!!
- Insomma nano le tabelline le devi imparare per forza!
- Tanto non mi servono a niente... io da grande non voglio andare all'università!
- Andiamo bene... e cosa vorresti fare?
- Voglio fare il cuoco e il pasticcere e aprire una "pasticcineria"!!!
- Come una "pasticcineria"... si dice pasticceria!
- E' la stessa cosa... allora una pasticceria che si chiama "pasticcineria"!
- Anche se vuoi fare il pasticcere devi sapere lo stesso le tabelline, la matematica è importante... pensa solo a quando devi dosare gli ingredienti...
- Allora senti, facciamo così: siccome tu le tabelline le sai abbastanza bene, diventi mia socia e conti gli ingredienti e i soldi che guadagno... poi però i soldi li tengo tutti io che tanto tu sarai vecchia e non ti serviranno a niente, io invece mi comprerò una Ferrari e un aereo tutto mio.
- Mi stai dicendo che tu faresti lavorare gratis la tua mamma vecchietta e senza denti, fino alla fine dei suoi giorni?
- Sì, certo. Ma non devi ringraziarmi sai... lo faccio volentieri!

Uscita da questa conversazione demenzial-surreale, stordita e circuita da un nano furbo e sfaticato, confusa e pure un po' infelice, penso che un bel piatto di pasta sia la medicina giusta... in attesa di essere vecchia, sdentata e sfruttata da mio figlio proprietario crudele della "Pasticcineria".
Mi raccomando, se fra una trentina d'anni passeggiando per le vie di Verona, doveste notare una vetrina ricolma di dolci e un'insegna psichedelica (il nano ama i colori forti e un po' pacchiani) con la scritta "PASTICCINERIA" a caratteri cubitali... sbirciate all'interno e non dimenticate di salutare la vecchietta sdentata che recita le tabelline...

INGREDIENTI PER IL MIO RAGU'
500 grammi di carne di manzo macinata
200 grammi di carne di maiale macinata
100 grammi di salsiccia spellata e spezzettata
100 grammi di pancetta tritata
una carota
una costa di sedano
una cipolla piccola
un bicchiere di vino rosso
mezzo litro di passata di pomodoro
un cucchiaino di dado vegetale
olio evo
50 grammi di burro
un bicchiere di latte


In una pentola capiente versare l'olio e il burro e aggiungere la carota, la cipolla e il sedano precedentemente tritati. 
Rosolare a fuoco dolce facendo ammorbidire le verdure facendo attenzione a non farle colorire troppo.

Aggiungere la pancetta e le altre carni.
Lasciare rosolare per qualche minuto e versare il vino.

Quando la parte alcolica è evaporata, aggiungere la passata di pomodoro e il dado. Mescolare bene e lasciare cuocere per una ventina di minuti tenendo la fiamma bassa.

Aggiungere il latte, mezzo bicchiere di acqua calda, mettere il coperchio e abbassare la fiamma il più possibile.

Deve cuocere a fiamma bassissima per circa due ore, due ore e trenta.


Io ne ho usato una parte per condire dei fantastici maccheroni e ho congelato l'altra metà per i momenti in cui non avrò tempo di cucinare, troppo occupata a ripassare le tabelline....

You Might Also Like

14 commenti

  1. mamma mia che delizia sopraffina..il ragu'...con i rigatoni...la morte sua!

    RispondiElimina
  2. Ottimo il tuo ragù...io però ormai lo preparo in versione light evitando il soffritto e cuocendo le verdure con il latte...e viene buonissimo lo stesso!!! :)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. "la pasticcineria" come nome non è male ma che schiavista!!! contratta già ora "gli alimenti"... :-))

    Fame!! mangerei il tuo ragù anche ora... ed essendo le 10.40 di mattina... dev'esser proprio buono!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao!!!
    Mamma mia che conversazione!!!
    Ha le idee abbastanza chiare!!! Io ad otto anni l'unica cosa che ci volevo fare con i soldi era comprarci le caramelle!!!
    Comunque l'idea di sfruttamento della mamma non è una cattiva idea!!!Scherzo!;-)
    Il ragù è un sugo che piace e piacerà sempre a tutti e se fatto bene è davvero buonissimo! Il tuo deve essere squisito!
    Un bacione!!!Ciao!

    RispondiElimina
  6. ah ah ah!!! Anna sei grande!
    Mi hai fatto venire una fame... come tuo solito!
    Un mega bacio

    RispondiElimina
  7. hehehe tuo figlio è troppo simpatico! io verrò apposta per comprare nella vs "PASTICCINERIA" :D
    Sìsì questa pasta è quello che ci vuole per tirarsi su!gnamgnam :)

    RispondiElimina
  8. che buonoooooooo se t va passa da me e partecipa al mio contest :)

    http://bacidizucchero.blogspot.com/2011/10/contest-natalizio-il-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  9. Anna sei unica!!!
    Bello il tuo ragù, anche a me piace così, molto più carnivoro che con pomodoro. Baciotti

    RispondiElimina
  10. Però Anna, devi ammettere, che a ben pensarci "pasticcineria" è un nome ben più goloso di pasticceria!! Pasticcineria fa venire in mente una vasta produzione golosa di pasticcini...mmm... il nano ha visto giusto!! ;-)
    Ho notato che anche tu metti nel ragù il latte, è la seconda volta che leggo una ricetta simile e mi sembra mooolto più buona rispetto alla versione senza latte. Alla prossima pentolaccia di ragù (anche noi ne facciamo in quantità e poi lo congeliamo) lo provo! Buona settimana!

    RispondiElimina
  11. Ah ah ah! Sicuramente non ti annoi! Che numero il tuo bimbetto! Queste foto con questo ragù e rigatoni mi mettono una fameeeeeee! Sei una sagoma e anche strabrava. Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  12. Dai almeno non ti porta in un ospizio......

    RispondiElimina
  13. Carissima ma è telepatia veramente allora!! Che buono che è il ragù, anche io quello che è avanzato dopo le lasagne l'ho congelato, almeno è pronto da mangiare! Allora Anna 2x2? 4x7? 7x8? Dai inizia a ripassare che la pasticcineria è alle porte :)
    Bacio grande

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna, arrivo a te dal blo di Valentina che ti ha presentato tanto carinamente e vedo già solo leggendo questo post quanto sia stata sincera.
    Ottimo il ragù, complimenti!
    ciao a presto

    RispondiElimina

Lasciami un commento!