PANINI DOLCI CON MELE, CIOCCOLATO E NOCCIOLE

By venerdì, gennaio 13, 2017 , ,


Sono giorni di cieli bianchi e ghiacciati e vento siberiano.
Giorni di lavoro, stanchezza ed entusiasmo (sì perchè si può essere stanchi e pieni di entusiasmo contemporaneamente, senza bisogno di arrivare ad essere bipolari come me).
Giorni che cominciano all'alba con una tazza di tè bollente e finiscono a tarda sera con una tazza di tisana altrettanto bollente.
Giorni di riflessioni... e di desideri, alcuni realizzabili ed altri proprio no.
Pare che bisogna focalizzarsi solo su quelli realizzabili ma non prendiamoci in giro... sono quelli irrealizzabili che ci fanno battere più forte il cuore.
Così compongo liste, una delle attività ossessivo compulsive che pratico di più.
Una lista delle mie fortune... che mi servirà nei momenti bui.
Una lista di obiettivi per il 2017... da strappare e rifare un milione di volte.
Una lista di desideri realizzabili e una di quelli difficili da realizzare (realizzabile: un lungo fine settimana nel cuore della Toscana, difficile da realizzare: ecco, oggi per esempio volevo un gattino ma so che qui dove vivo io è un posto rischioso per i gatti e quindi... la vedo dura).
Una lista di desideri irrealizzabili... E' breve. Brevissima. E totalmente inutile.

Così mi concentro su quello che posso fare: lavorare (tanto), cucinare, fotografare, scrivere.
E accendere candele, preparare innumerevoli tazze di tè, telefonare a quell'amica che mi capisce, guardare Mia negli occhi finchè lei si spazientisce e mi lecca tutta la faccia. Così io rido.

Ridere.
Quello è il segreto.
E decidere di essere felici.


******

Cominciamo a renderci felici preparando qualcosa di assolutamente buonissimo?
Qualcosa che rende felici ancora prima di assaggiarlo. Felici mentre le mani affondano nell'impasto morbido e profumato. 
Felici mentre cuociono nel forno e la casa si riempie di un profumo caldo e zuccheroso.
Felici quando li guardiamo perchè sono belli, bellissimi eppure facili da fare.
Dobbiamo solo darci tempo, decidere di fare le cose con calma.
Un po' di musica, qualche candela, una labrador che russa sotto il tavolo della cucina (opzionale)...



INGREDIENTI
300 grammi di farina manitoba
200 grammi di farina di farro integrale
una bustina di lievito di birra secco
mezzo cucchiaino di cannella
un pizzico di sale
mezzo bicchiere di olio di riso 
200 millilitri di latte di soia
3 cucchiai di miele
Per il ripieno:
2 mele grattugiate grossolanamente
2 cucchiai di zucchero di canna
100 grammi di cioccolato fondente grattugiato grossolanamente 
una manciata di nocciole tritate
Per decorare:
latte di soia
miele
nocciole tritate


In una ciotola ho mescolato le farine, il sale e la cannella.
Ho formato una fontana al centro, vi ho versato il miele, il lievito, l'olio e, cominciando ad impastare, il latte di soia.
Ho impastato a lungo fino a ottenere un impasto liscio ed elastico.
L'ho messo in una ciotola leggermente unta, ho coperto con un canovaccio e ho lasciato lievitare per circa un'ora e mezza.
Ho steso l'impasto su un piano infarinato e ho formato un rettangolo.
Ho distribuito gli ingredienti del ripieno nella parte centrale e poi ho chiuso il rettangolo a portafoglio.
A questo punto ho tagliato a strisce l'impasto e ho allungato leggermente ogni striscia.
Con ogni striscia ho formato un nodo ripiegando i lembi nella parte inferiore, formando così un panino.
Ho messo ogni panino a lievitare sulla placca foderata di carta da forno.
Ho lasciato lievitare per circa 40 minuti.
Ho spennellato i panini con un'emulsione ottenuta mescolando miele e latte di soia in parti uguali.
Ho decorato con le nocciole tritate e messo a cuocere nel forno preriscaldato a 220 per circa 12-15 minuti.


Note: questi panini dolci sono privi di lattosio. Possono diventare vegani se sostituite il miele nell'impasto con dello zucchero di canna e quello per la copertura con della marmellata di albicocche.
Si possono congelare e scaldare brevemente prima di consumarli.


You Might Also Like

1 commenti

  1. Uhmmmmm........ devo provarli, non fosse altro che per darmi un po' di calma e di tempo, calma e tempo sono due cose che ultimamente non riesco ad abbinare. A dire il vero nemmeno singolarmente riesco a trovarli. Ecco uno degli obiettivi per il 2017 più o meno realizzabili: trovare il tempo e la calma per fare le cose che mi piace fare. Se sotto al tavolo invece della labrador c'è una samoiedo, i dolci vengono buoni ugualmente, che lei adora starmi accanto mentre cucino.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!