PENNETTE CON RAGU' SPEZIATO DI AGNELLO

By giovedì, novembre 19, 2015 ,


Da un paio di settimane sono ufficialmente entrata in modalità natalizia.
Non alzate gli occhi al cielo, so perfettamente di essere un po' in anticipo ma giuro che sono le circostanze ad avermi costretta.
Se devi fotografare un certo dolce natalizio che verrà pubblicato in un certo posto (no, non vi dico nulla per ora) e devi consegnare foto e testo in ottobre e sei costretta a tirare fuori due cosucce per fare le foto (vogliamo dargliela un po' di atmosfera a queste foto?), può essere che, fra una cosa e l'altra, tu non abbia il tempo materiale per tornare in taverna e rimetterle nella scatola (ok, nellE scatolE) con la scritta "Natale". Che poi, vale la pena di rimetterle via quando dopo una manciata di settimane devi di nuovo tirarle fuori?
E quindi, vogliamo lasciarle in quella cassetta di legno sotto la scrivania? Vogliamo lasciarle impolverare o peggio masticare dai cani?
No, naturalmente, meglio posizionarle strategicamente nei posti dove resteranno durante le feste.
Come diceva mia nonna? "Cosa fatta capo ha". Vogliamo contraddire la nonna? No di certo.
Così, con nonchalance , un paio di vasetti decorati con rametti di pino, due renne con tanto di maglioncino, una decina di candele, qualche pigna, un po' di cannella, qualche ramo di abete, una paio di file di lucine e altre cosucce sono comparse qua e là, senza troppa pubblicità.
Gli altri abitanti della casa quasi non si sono accorti... un attimo prima non c'era nulla poi, improvvisamente, ecco una ghirlanda natalizia.
Ammetto che qualcuno ha storto il naso quando ho iniziato ad accendere candele al "profumo di Natale" (cannella, arancia, mela, spezie... esiste un profumo più buono?) ma poi si sono tutti rassegnati, soprattutto perchè tutto questo è accompagnato da biscotti, dolcetti e cioccolate che, dopo essere stati fotografati, vengono divorati alla velocità della luce.
Sicchè, signore e signori, mettetevi l'anima in pace perchè Natale è alle porte (anzi, qui è già entrato e si è messo comodo).


********

INGREDIENTI
(per 4 persone)
350 grammi di pennette
300 grammi di polpa di agnello tagliata a pezzetti piccolissimi
1 piccola carota
1 piccola cipolla
1 spicchio d'aglio
1 bicchiere di vino bianco secco
2 foglie di alloro
un pizzico di cannella in polvere
un pizzico di cumino in polvere 
un cucchiaio di harissa (salsa mediorientale molto piccante)
coriandolo tritato
una tazza circa di brodo di verdure 
olio extravergine
sale

Adoro questa ricetta, così come adoro tutte quelle ricette che uniscono tante cucine e culture.
E' una ricetta particolare, il sapore dell'agnello e quello delle spezie la rendono adatta a chi ama i sapori decisi.
In una casseruola ho fatto appassire la carota e la cipolla finemente tritate in poco olio.
Ho unito l'aglio schiacciato e ho lasciato ammorbidire dolcemente a fiamma molto bassa.
Ho unito l'agnello, ho alzato un po' la fiamma e ho fatto rosolare mescolando spesso.
Ho bagnato con il vino e l'ho lasciato evaporare, ho unito l'alloro, la cannella, il cumino e l' harissa.
Ho unito un mestolo di brodo e ho lasciato cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti, continuando a versare brodo ogni volta che si consumava.
Ho lessato la pasta, l'ho scolata al dente e l'ho versata nella casseruola del ragù.
Ho spadellato per un minuto, ho cosparso con il coriandolo tritato finemente e ho servito subito.



Ad accompagnare questa pasta una bottiglia di Vino Cabernet Franc delle Tenute Tomasella.
Un vino rosso profumatissimo di erbe aromatiche, piccoli frutti di bosco e pepe verde, di grande personalità, perfetto per accompagnare i sapori intensi di questo piatto.
Mi piace tantissimo anche il suo colore rosso rubino, sontuoso...
Uno di quei vini che per me sono invernali, da bere davanti al caminetto acceso.... Non viene anche a voi voglia di Natale?


You Might Also Like

1 commenti

  1. io invece negli ultimi anni, il Natale lo sento poco...sarà l'età, saranno anche una serie di cose che ultimamente mi sono capitate...non mi vien voglia di addobbare quasi per nulla...
    Però poi mi sforzo e alla fine mi ci metto, per regalare alla mia famiglia e alla mia casa un po' di calore ed atmosfera.
    Ottimo quel piattino di pasta...che voglia di averlo qui per la cena di stasera!

    RispondiElimina

Lasciami un commento!