TORTINO DI PATATE E SALSICCIA... LA FIDUCIA...

By giovedì, aprile 09, 2015 ,


Mia nonna me lo diceva sempre: "fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio".
Purtroppo io non l'ho mai imparato.
Non è proprio nelle mie corde.
Nonostante le innumerevoli fregature, nonostante le delusioni e le scarpate in faccia (le scarpate metaforiche per fortuna), io tendo sempre a fidarmi troppo delle persone.
Non ci posso fare nulla, mi bevo tutto (sempre metaforicamente parlando).
Così credo a chi mi racconta disgrazie inimmaginabili (che poi scopro essere solo normali contrattempi) e credo a chi, sbattendo ingenuamente gli occhioni, mi chiede consigli e aiuti.
Sono pronta a elargire il cuore, me stessa e quant'altro.
Semplicemente sulla fiducia.
Anche questa volta... c'era una persona che aveva bisogno di aiuto.
C'era una persona che voleva sapere come fare.
E io gliel'ho detto.
Poi voleva sapere cosa fare.
E io gliel'ho detto.
Poi voleva sapere dove farlo.
E io gliel'ho detto.
Così lei ha preso tutti i miei consigli e si è trasformata in una mia fotocopia.
Poi è andata a fare quello che io volevo fare al posto mio.
Semplicemente lei c'è andata prima di me.
Lo so che state scuotendo la testa, lo so che pensate che al posto del cervello ho zucchero filato.
E avete ragione.
La fiducia è la mia dannazione.
E ho pure fatto la rima.
E lo sapete che quando inizio a parlare in rima la faccenda è grave.
Ma ormai non si può fare più nulla, è andata così.
Volete sapere se continuerò a fidarmi e se mi farò fregare ancora in futuro?
Ma ovviamente sì....


INGREDIENTI
6 uova
2 grosse patate farinose
una cipolla
150 grammi di salsiccia
100 grammi di salame
50 grammi di parmigiano grattugiato
un rametto di rosmarino
olio extravergine
sale
pepe nero

Tagliare le patate e la cipolla a fette sottili e cuocerle in una padella con poco olio e mezzo bicchiere d'acqua finchè sono ben sfaldate.
Spegnere, schiacciarle grossolanamente con una forchetta e lasciare raffreddare.
Spellare la salsiccia, sbriciolarla e rosolarla in una padella antiaderente.
Tritare il salame.
In una terrina sbattere le uova con il parmigiano, salare, pepare e unire il composto di patate, la salsiccia e il salame.
Profumare con un cucchiaino di rosmarino tritato finemente.
Foderare una teglia rettangolare con carta da forno bagnata e ben strizzata.
Disporre il composto di uova nella teglia e infornare a 180 gradi per circa 25 minuto o finchè il tortino non sarà ben dorato.
E' ottimo sia caldo che freddo, perfetto per un picnic di primavera.



You Might Also Like

14 commenti

  1. mi sà che questo lo faccio mio.... adoro preparare i tortini... e Per l'ingenuità non sei sola. E' difficile riconoscere la gente disonesta in questo mondo e sopratutto quando noi stessi siamo onesti non pensi possano esistere persone infime con secondi scopi.
    Hai tutto il mio appoggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io non li riconosco mai... :(
      un abbraccio ♥

      Elimina
  2. Cara Anna mi sa che siamo in molte ad essere ingenue, io continuo a sbatterci il muso ma poi ci ricasco di nuovo, ho fatto mia una frase che mio figlio maggiore mi disse dopo l'ennesima fregatura e delusione " meglio soffrire per aver fatto il bene piuttosto che il male" e anche se è un pò dura da digerire mi ha aiutato molto....Tu puoi andare a testa alta, non so se si può dire lo stesso di chi ti ha usato!! Forza e coraggio!!! Il Tortino te lo copio in casa mia adorano il tortino di patate e con la salsiccia non l'ho mai provato ! Grazie ..un abbraccio
    Piera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tuo figlio ha proprio ragione Piera! un bacio ♥

      Elimina
  3. Mi spiace, è l'ennesima volta che leggo una storia come questa. I casi sono due: o ci si mette realmente nella disposizione di aiutare un'altra persona, e poi quello che lei farà del nostro aiuto non ci compete più e restiamo in pace con noi stesse, oppure facciamo dei distinguo, oppure addirittura ci chiudiamo a riccio.
    Per quanto riguarda il mio lavoro credo di aver aiutato tantissima gente, e di esserne stata a mia volta aiutata. Magari non nella stessa misura, ma quello che ho fatto l'ho fatto prima di tutto per mio piacere, e quindi chiusa lì. Ma erano persone con cui ero in contatto, con le quali avevo già un qualsivoglia legame. Chi da perfetto sconosciuto mi approccia chiedendo come ho fatto, cosa ho fatto, dove vado e come compro, la risposta è sempre la stessa: alzati all'alba e via pedalare. Stà serena Anna, è un pò una sconfitta, ma alla lunga ci si tempra e ci si indurisce: se è riuscito a me... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani in questo periodo è un po' un'epidemia... anch'io ho saputo di altre persone a cui sono capitati episodi simili.
      Fa male, è una grande delusione... ma sinceramente oggi mi sento meglio perchè so che almeno non ho nulla da rimproverarmi. Io, come sempre, sono stata sincera... so che la troppa sincerità molte volte è un difetto ma va bene così. Comunque da questa storia ho imparato molto, se non altro su me stessa... un bacio grande bella Salvietta del mio cuore ♥♥♥

      Elimina
  4. sono arrivata a te grazie al blog di Pat, ti leggo e mi piace molto tutto ciò che scrivi; oggi poi mi sono ritrovata molto nelle tue parole.Sai, come te ho preso parecchie fregature nella vita, proprio perchè mi fido sempre molto del mio prossimo. E' triste, a volte è stato anche doloroso: però mi consola il fatto che, mettendo sui piatti di un'ipotetica bilancia le fregature, da un lato, e ciò che di bello ho ricevuto dall'altro....devo dire che il piatto più pesante è quello delle cose positive: perciò continuo a fidarmi ed a credere nelle persone.E poi, ormai, non ho più l'età per cambiare!!! Emanuela
    Grazie per la ricetta, la proverò quanto prima: io adoro cucinare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, prima di tutto benvenuta! Su una bilancia anche per me sono parecchie le cose positive e le persone che mi hanno dato (e mi danno tuttora) conforto, aiuto e amicizia. In fin dei conti sono una donna fortunata e poi, sai... anch'io non ho più l'età per cambiare! un abbraccio ♥

      Elimina
  5. Nessuna mai comunque sarà come te stanne certa! <3 <3

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Purtroppo anch'io mi fido troppo delle persone. ..
    grazie per la ricetta,non avevo mai pensato al rosmarino. ..la proverò... un abbraccio e buonanotte

    RispondiElimina
  8. Non scuoteva la testa mentre leggevo il post solamente perchè io sono come te e sì ti confermo che lo rifarai, perchè noi siamo così giuste o sbagliate...sbattiamo i denti, ma andiamo avanti perchè possiamo farlo a testa alta!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!