FOCACCIA ALLE PATATE CON POMODORO E ORIGANO...

By martedì, aprile 15, 2014 , , ,


Vi capita mai di non avere niente da dire?
A me raramente ma questo è uno di quei momenti.
Io, chiacchierona di natura, capace di stordire con le parole anche il più paziente degli ascoltatori... mi sto chiudendo in un silenzio riflessivo.
Osservo, medito e taccio.
Sarà perchè ultimamente le avversità si sono date tutte appuntamento a casa mia, sarà che sento anche troppe parole vuote (perdonatemi non è per giudicare ma ho sentito/letto cose che voi umani...), sarà che mi manca l'altra parte di me, quella a cui facevo dire quello che io, in fondo, non avevo il coraggio di dire...
Insomma, preferisco tacere.
Preferisco osservare, leggere, guardare il mio giardino che sta nascendo...
E cucinare.
Sto cucinando tantissimo ma la maggior parte delle volte mi dimentico di fotografare (che vorrà dire?) oppure me ne ricordo all'ultimo momento e allora scatto qualche foto senza pensarci troppo, come per questa focaccia, tolta velocemente dal tavolo per scattare un paio di foto sotto un sole così luminoso da accecare...
Non disperate (ma sarà poi vero che state disperando?) il tempo delle parole ritornerà...
Intanto facciamo quel gioco che fanno i bambini: stendiamoci su un prato e osserviamo il cielo, la luce, le nuvole...
E non abbiamo bisogno di parole...




INGREDIENTI
250 grammi di farina 00
250 grammi di farina manitoba
una grossa patata lessata e schiacciata
mezzo cubetto di lievito di birra fresco
un cucchiaino di miele
due cucchiaini rasi di sale (più quello per la superficie della focaccia)
olio extravergine
acqua a temperatura ambiente q.b.
polpa di pomodoro a cubetti
origano fresco

Sciogliere in una tazza d'acqua il lievito e il miele. 
Coprire e lasciare riposare per una ventina di minuti.
In una ciotola mescolare le due farine con il sale.
Fare una fontana al centro e versarvi la patata, il composto di lievito e due cucchiai d'olio.
Iniziare a lavorare il composto unendo poca acqua alla volta.
Lavorare bene per una decina di minuti.
Ungere una ciotola molto capiente e mettervi a riposare il composto per un paio d'ore, coprendo con la pellicola e tenendo lontano da correnti d'aria.
Dopo circa due ore il volume dell'impasto dovrebbe essere raddoppiato.
Stenderlo su una teglia da forno leggermente unta e lasciarlo lievitare ancora per mezz'ora.
Condire con la polpa di pomodoro, un filo d'olio, sale e origano.
Cuocere nel forno preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti.


You Might Also Like

3 commenti

  1. Cara Anna, questo post mi piacere perchè è SINCERO. Così come, a dire il vero, lo sono tutti i tuoi post... comunque prenditi il tuo tempo, i tuoi silenzi, le tue riflessioni e anche prenditi il modo di toglierti qualche sassolino dalla scarpa, se serve. Ci sono momenti così nella vita, momenti in cui non siamo più inarrestabili "navi" che falcano il mare a mille, ma lente barchette che veleggiano tra le onde con un senso malinconico-riflessivo. E' giusto ed è normale. E ancora più giusto e normale è non avere sempre voglia di fotografare quello che cucini, pure cucinando tanto... in fondo credo che tutte noi ci siamo avvicinate alla cucina e amiamo così tanto quest'attività prima di tutto perchè è capace di "darci qualcosa", il blog, le foto, l'aver sempre qualcosa di interessante da scrivere... sono tutte cose venute dopo. A volte c'è bisogno di tornare alle origini e chiudersi un pò in un bozzolo, per rinascere. Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. Questa focaccia deve essere davvero soffice, sembra di poterci sprofondare le dita!!

    Complimenti, spero di poterla impastare al più presto, grazie dell'idea!

    Ciao, Monia.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!