SIAMO COSI' PICCOLI...

By martedì, novembre 19, 2013 ,





Doveva essere un post gioioso.
Dovevo darvi la ricetta di dolcissimi fiori di pastafrolla, ma ve la darò domani.
Oggi non me la sento proprio, oggi mi sento così piccola che non ho voglia di cucinare.
Quello che è successo in Sardegna mi ha costretta a fermarmi, a riflettere su quanto siamo minuscoli davanti alle forze della natura.
Tutto il nostro affannarci, tutte le invidie, i rancori, il desiderio di supremazia... non sono nulla quando una mano ben più potente della nostra cala su di noi.
Vorrei poter abbracciare tutte le persone che in questo momento stanno piangendo i propri cari, tutti quelli che stanno guardando il lavoro e i sacrifici di una vita portati via da un mare d'acqua e vento.
Siamo così piccoli...
Ho parecchie amiche in Sardegna, una in particolare è nel mio cuore... ti penso Anna Rita...

******

Domani si ricomincerà a cucinare, domani troverete un mazzolino di dolcissimi fiori ad aspettarvi, promesso...

You Might Also Like

12 commenti

  1. Io sono sarda... nel centro di Cagliari la situazione è abbastanza buona, ma basta andare nel quartiere vicino alle spiagge per trovare case allagate, il mare è arrivato fin dentro i giardini, ha sommerso le auto... e questo non è niente in confronto per es. all'oristanese dove molte famiglie sono state evacuate nel cuore della notte. Non ci sono parole per commentare il dolore di chi ha perduto i propri cari o anche "solo" la propria casa.
    Grazie per aver pensato a noi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gio ti abbraccio forte forte...

      Elimina
    2. Grazie Anna, oggi il tempo sembra andare meglio e iniziamo a leccarci le ferite, ma quelle croci nel fango gridano vendetta

      Elimina
  2. si fà veramente paura la maestosità dell'acqua... io rimango sempre impressionata da ciò che può fare un semplice corso d'acqua ... Mi fa tanta paura... l'acqua..... troppi danni è capace di fare... e quindi mi aggrego al tuo pensiero.

    RispondiElimina
  3. Siamo così piccoli e così cattivi. La natura si ribella sempre più forte alla nostra mancanza di rispetto nei suoi confronti e non ha altro modo di dimostrare la sua rabbia che sfogando la propria forza distruttiva. Ma l'uomo anche oggi non capirà, darà colpa alle disgrazie, ai cambiamenti di clima (chissà per colpa di chi?), alla mano di un Dio che torna comodo quando serve per scaricare "nostre colpe" su qualcun'altro o qualcos'altro. Io prego l'Universo ogni giorno perchè le nuove generazioni riflettano e si rendano conto degli enormi disastri, dettati proprio da quell'avidità di cui tu parli, e che sono stati messi in atto volutamente da quello che noi definiamo "essere umano", ma che alla luce della realtà, di umano non ha proprio niente.
    Scusa lo sfogo cara Anna, mi associo a te con un abbraccio, non solo alla Sardegna, ma a tutta l'Italia e alle altre popolazioni, che subiscono la rabbia di "nostra Madre Terra" ormai quasi quotidianamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina quoto ogni tua parola <3

      Elimina
  4. anche io stamattina sono rimasta senza parole....sono col cuore vicina a tutti i sardi, mamma mia quante brutte cose stanno succedendo ultimamente, disastri ovunque...
    Quoto le parole di Cri..
    E mando a tutti il mio abbraccio virtuale...

    RispondiElimina
  5. concordo pienamente cara!
    bacio

    RispondiElimina
  6. Anna come non essere d'accordo con te. Siamo piccoli, siamo niente e troppo spesso stanno accadendo cose terribili. La vergogna è che sempre DOPO si dice cosa si poteva fare PRIMA, situazioni di cui già si sapeva e niente si è fatto. E le persone muoiono, perdono tutto.........e sempre la povera gente, gente normale, come te, come me. Chissà che da LASSU' ci sia un'aiuto per chi in questo momento sta soffrendo in modo indicibile. Un abbraccio. Paola

    RispondiElimina

Lasciami un commento!