GUEST POST - LA TAVOLA DI MAGGIO: ROSE E CHARME PER UNA TAVOLA TUTTA AL FEMMINILE

By giovedì, maggio 16, 2013 , , ,


Buongiorno!
Eccoci qui con il nostro appuntamento mensile con la tavola shabby e riciclosa proposta da Ottavia.
Mi ha promesso una tavola stupenda tutta a tema "rose" come richiede questo meraviglioso mese.
Vediamo cosa ci propone...

"Ben trovati amici di Anna (e una volta al mese anche un pò miei), tutto bene? 
E tu cara amica sei sopravvissuta all'ultimo mese di festeggiamenti vari??? 
Se hai ancora voglia ( e soprattutto fiato) di imbandire una tavola assieme a me ho pronta un'idea particolarmente fiorita e romantica...giusto per salutare al meglio il mese delle rose, il mio mese preferito in assoluto: il mese di Maggio! 
La scorsa settimana ho allestito il compleanno di un'amica che ha festeggiato i suoi splendidi 50 anni in un casale rustico e dall'impronta piuttosto classica. Volevo alleggerire l'atmosfera e allo stesso tempo regalare alla festeggiata una ventata di primavera. 
Pensa che ti ripensa, crea che ti crea alla fine ho optato per una mise en place molto naturale ma allo stesso tempo "chicchettosa" e di facile realizzazione. 
E cara Anna ho pensato di riproporla alle tue lettrici per il grande entusiasmo che ha riscosso tra le partecipanti alla cena...tutte ovviamente donne !!!! 
Il concetto di fondo è sempre lo stesso: riciclo, riciclo riciclo!!! 
Siete pronte signore??? 
Anna ci sei??? 
Allora andiamo!"


Centrotavola fiorito




Prendete dei barattoli di conserva o di salsa. Meglio se di vetro trasparente, ancora meglio se di altezza diverse.
Lavateli bene e divideteli in due gruppi: nel primo gruppo ponete un fiore a gambo lungo, meglio se una rosa dal colore tenue, mentre nel secondo gruppo ponete una candela bella alta, possibilmente dello stesso tono di colore del fiore scelto.
Se l'apertura della bottiglia risultasse troppo ampia rivestitela con della carta da giornale imbevuta di cera colata in modo che risulti abbastanza solida.
A questo punto suddividete le bottiglie in modo che ciascun centro tavola sia uniformemente composto da rose e candele.
Vi consiglio di lasciare un fiore solo all'interno delle bottiglie se si desidera ottenere un effetto elegante e raffinato. Il "mazzolino" di fiori è più indicato per pranzi all'aperto e più informali. Il fiore singolo è invece, come dire, più sofisticato, e quindi più adatto a cene o aperitivi di "rappresentanza".
Per potenziare l'effetto scenico delle candele accese, ponete sotto a tutto degli specchi di recupero. Meglio ancora se diversi l'uno dall'altro. Benissimo anche se hanno la cornice attorno, purchè sia in linea con i colori della mise en place.
Se le bottiglie fossero tutte della stessa altezza, potete creare degli scalini fittizi con libri vecchi post uno sopra l'altro!
E vi dico questo perchè anticipo il secondo step dell'allestimento ovvero: i segnaposto!


Segnaposto con le rose di carta




Il tema delle rose viene riproposto anche attraverso la realizzazione di segnaposto che coniugano l'idea romantica del fiore con il lato nostalgico rappresentato appunto da vecchie pagine di libro, meglio se ingiallite dal tempo (o dal nostro intervento mediante tamponature leggere al the nero!!!).
Se invece la nostra tavola sarà più colorata possiamo usare qualsiasi carta di recupero!
Prendiamo un pezzo di carta quindi e ricaviamo con le forbici un rettangolo di circa 12 cm x 10 cm.
Ora tagliamo via gli angoli in modo da ottenere una specie di ovale.
Cominciando dalla parte alta del lato lungo dell'ovale , ritagliamo una strisciolina di circa 1 cm di spessore seguendo l'andatura dell'ovale. In questo modo ricaveremo una spirale lunga lunga che terminerà nel cuore dell'ovale (deve essere simile alla buccia di una mela!) avendo cura di lasciare alla fine una porzione un pò più ampia di carta (circa 1,5 cm).
Prendiamo ora l'estremità più esterna e cominciamo ad arrotolare su di sè la strisciolina di carta, cercando di tenere il lavoro piuttosto "stretto".
Arrivati alla fine della strisciolina, lasciamo andare il tutto: magia delle magie il rotolino si aprirà e assumerà la forma di un fiore.
Per fermare il lavoro ci aiuteremo con della colla a caldo che posizioneremo sull'estremità più interna (la porzione di 1,5 cm circa) che appunto diventerà in "culetto" della rosa, e su cui appoggeremo le volute di carta !
Per trasformare il segnaposto in un piccolo ricordo da lasciare ai vostri commensali, incollate la rosa di carta su una molletta di legno con su scritto il nome della persona cui sarà destinata. 


Menù



Per rendere più preziosa la vostra tavola, potete appoggiare su ciascun piatto un menù scritto a mano, meglio se arricchito con spago e nastri di recupero.


"Che dici Anna....so che sei una fan accanita delle rose di carta!!!! Quindi sono andata liscia....convinta che ti piacesse questo effetto naturale, che invita a pensieri romantici, invoglia ad abbassare le luci per godere delle candele accese, fa pensare a chiacchiericci allegri e confidenze sussurrate....insomma una mise en place tutta al femminile!!! Ti abbraccio amica e un saluto a tutti voi. Alla prossima tavola e al prossimo riciclo!!!"


Grazie Ottavia!
Devo dire che fra le tavole che ci hai proposto questa è senz'altro la mia preferita!
... Come dici?... Dico così tutte le volte?...
E non è mica colpa mia se ogni volta superi te stessa!!!

Tutte le immagini sono di proprietà di Ottavia Cipriani - Charme en Blanc e ne è vietata la riproduzione (anche parziale) senza il premesso dell'autrice

P.S.: Vi ricordo che oggi a mezzanotte scade il giveaway! Mi raccomando, se non avete ancora partecipato affrettatevi!!!!

You Might Also Like

3 commenti

  1. mamma mia che gusto squisito!!!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  2. Una tavola strepitosa, il tutto curatissimo e creato con grande gusto e con poca spesa. Complimenti ad Ottavia, davvero una magnifica mise en place! Paola

    RispondiElimina
  3. Molto chic. Bella davvero, complimenti.
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina

Lasciami un commento!