ECORICETTA: LA ZUPPA DI LENTICCHIE... E I MILLE UTILIZZI PER IL PANE DEL GIORNO PRIMA

By mercoledì, ottobre 24, 2012 , ,



Si narra che Esaù per un piatto di lenticchie si vendette la primogenitura.
Chissà se fu perchè andava pazzo per questi legumi o se invece aveva semplicemente fame...
.
A casa nostra adoriamo le lenticchie (in particolare accompagnate da un buon cotechino) e le cuciniamo in molti modi.
Ma, come per tutte le cose, il modo più semplice ed economico è sempre il migliore.

Questa zuppa è poverissima e se l'accompagnate con dei semplici crostini di pane (così utilizzate quello avanzato il giorno prima) e un filo di buon olio d'oliva otterrete un pasto delizioso che scalda il cuore nelle fredde sere d'inverno.



Se volete utilizzare al meglio il pane che vi avanza conservatelo in un sacchetto di stoffa: in questo modo non diventerà duro e sarà facile affettarlo. Un breve passaggio in forno caldo poi, gli restituirà fragranza e croccantezza.
Un filo d'olio e una spolverata di sale e otterrete dei crostini buonissimi.
Si possono anche aromatizzare con un po' di origano, oppure strofinarli con l'aglio o ancora con un pizzico di rosmarino secco. Se volete un gusto piccante potete aggiungere del peperoncino o paprika in polvere.

Un altro modo gustosissimo per usare il pane avanzato sono le polpette di pane.
Basta bagnare il pane in un po' di latte, strizzarlo bene e mescolarlo con uova, sale, prezzemolo e grana. Se avete in frigo degli avanzi di salumi tritateli finemente e aggiungeteli all'impasto. Formate delle palline e friggetele nell'olio caldissimo. Sono perfette con l'aperitivo.

E perchè non preparare dei gustosissimi gnocchi di pane ed erbette (biete, spinaci o erbette di campo) magari avanzati anche loro?
Si prende del pane vecchio e lo si fa ammollare in poco latte.
Si strizza bene e si unisce alle verdure già cotte e tritate.
Si aggiungono un paio di uova, sale, pepe, farina e pangrattato in parti uguali in modo da ottenere un impasto sodo.
Si formano dei rotolini che si tagliano a tocchetti.
Vanno lessati un minuto in acqua bollente e conditi con burro fuso, salvia e grana grattugiato.




Ovviamente il pane avanzato può essere grattugiato e conservato in un barattolo pulito.
Avremo sempre pronta un'ottima panatura che potremo anche aromatizzare a nostro piacimento: rosmarino, scorza di limone oppure paprica o aglio.

Un dolcetto che non sia la solita torta di pane?
Tagliate a fettine del pane avanzato, togliete la crosta e spalmatele con della marmellata di albicocche. Accoppiate le fettine  formando dei sandwich.
In una ciotola sbattete uno o due uova (a seconda del quantitativo di pane) con un po' di latte, uno o due cucchiai di zucchero e una puntina di cannella.
Immergete i sandwich e fateli dorare in una padella in cui avrete fatto sciogliere del burro.
Servite i sandwich spolverizzati di zucchero a velo.
E adesso la nostra zuppa!




INGREDIENTI
500 grammi di lenticchie (messe a bagno la sera prima, sciacquate e scolate)
un pezzetto di cipolla
una piccola carota
un pezzetto di sedano
uno spicchio d'aglio
una foglia di alloro
tre cucchiai di passata di pomodoro
olio
sale
prezzemolo
peperoncino in polvere

Tritare la cipolla, la carota ed il sedano.
Versare abbondante olio in una casseruola (se ne avete una di coccio sarà perfetta), aggiungere l'aglio e il trito di verdure.
Fate dorare appena e poi unite le lenticchie e l'alloro.
(Io metto anche un cucchiaino di dado vegetale home made, di cui vi darò presto la ricetta)
Coprire d'acqua, abbassare la fiamma e lasciar sobbollire finchè non sono cotte.
A cottura ultimata regolare di sale e profumate con il peperoncino.
Servite con crostini di pane e un giro d'olio "buono".








.


You Might Also Like

10 commenti

  1. Hai dato degli ottimi consigli per il pane avanzato. I gnocchi di pane li faccio anche io ma non con le verdure e quindi GRAZIE per questa dritta. Adoooooro le lenticchie e questa ricettina la vedo bene per l'inverno che sta arrivando. Prima di salutarti ti indico anche la "Panzanella" come ricetta del pane avanzato. Sposando uno di origine toscana ho imparato a farla e ti garantisco che è una bontà! A presto Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! E come dimenticarci della "panzanella"? L'ho scoperta grazie ad un'amica toscana e la adoro!!!!
      Un bacione e grazie per essere passata di qua!

      Elimina
  2. anche noi amiamo molto le lenticchie, tanto che non c'è stagione per portarle in tavola. La zuppa credo sia un piatto che mette d'accordo tutti, soprattutto quando iniziano le prime fredde serate invernali. Grazie per tutti gli spunti riguardo al pane avanzato, qualcosa avevo letto, ma hai fatto bene a rinfrescarmi la memoria.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Oooh grazie, ho giusto un sacchettino di lenticchie, rimasuglio di un cesto natalizio, ma ancora buone, solo che mangiarle come contorno non mi dava un granchè di soddisfazione. Questo w-e mettono pioggia e freddo dalle mie parti, mi sa che faccio sta zuppa meravigliosa! Grazie! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Libby, a quanto pare questo fine settimana è atteso l'arrivo del freddo un po' ovunque! Allora direi che una zuppa calda ci sta benissimo!

      Elimina
  4. un bel piattino caldo ed accogliente!
    bravissima!
    baci

    RispondiElimina
  5. Che golosi consigli per riciclare il pane, e da ingorda quale sono,inutile dirti che la ricetta che mi alletta di più,è quella delle polpette fritte!Ma anche questa zuppa riscalda il cuore, e tra un pò avremo veramente bisogno di scaldarci!Grazie cara della visita,condivido quel che dici e soprattutto è meglio tenere fb separato dal blog,non vanno d'accordo!Un bacione e bentrovata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Damiana! Che piacere che sei passata a trovarmi! Ti confesso che le polpette le adoro anch'io, sono golosa proprio nel dna!
      bacioni e buona giornata!

      Elimina

Lasciami un commento!