PASTA E FAGIOLI, STRUDEL DI MELE... IN TRASFERTA... E...L'ULTIMA PUNTATA: LA DISFATTA

By venerdì, febbraio 10, 2012 , , , , , , , ,

Riassunto delle puntate precedenti.
Una plurimamma spettinata e scapigliata, con quattro figli, tre gatte, due lavori, una coniglia e (fortunatamente) un marito, stanca del caos che accompagna la sua esistenza decide di intraprendere un programma che "cambierà la sua vita" e farà di lei una casalinga perfetta, una donna organizzata e una persona felice. Il programma la tormenta segue con angoscianti simpatiche mail che la perseguitano accompagnano per tutta la sua giornata.

Dopo la routine del mattino (che non è stata proprio un successo) torno a casa stremata , desiderosa solo di una tazza di tè bollente prima di mettermi alla scrivania. Oggi lavorativamente parlando sarà una giornata di fuoco.
Entro in casa, vengo assalita come al solito dalle mie tre gatte che aspettano solo che io butti sul letto cappotto e sciarpa (lo so, è una cattiva abitudine) per sdraiarcisi sopra facendo le fusa. Le mie gatte sono delle sniffatrici compulsive di "Aromatic Elisir" e se provo a cambiare profumo mi soffiano.
Accendo il computer mentre scaldo l'acqua per il tè.
34 mail da leggere.
Ussignur.
Ne cancello subito otto di pubblicità, ne metto via una decina nella cartella "lavoro", rispondo a tre di amiche e, armata di un vasino una tazza di tè bollente mi faccio coraggio e apro le altre.
- La tua routine mattutina.... (di nuovo????!!!) - cestino
- Missione: prendete dei vecchi spazzolini e strofinate i rubinetti di tutta la casa... (ma questa dei sanitari è una mania... che abbia avuto un trauma da piccola? Forse la costringevano a scrostare interi massi di rocce calcariche... forse abitava in una zona dove l'acqua era così dura che quando scendeva dal rubinetto rompeva il bicchiere...) "Vi lascerà basite vedere quanto zozzume verrà via dalle impugnature dei rubinetti!" (davvero??? Inquietante...)
Decido di lasciar perdere e di mettermi a lavorare ma il pensiero dello zozzume sulle impugnature dei rubinetti mi tormenta. Alla fine cedo, mollo la scrivania e vado in missione.
Non possedendo vecchi spazzolini mi approprio di quello del Nano prendendo mentalmente nota di comprargliene un altro entro sera.
Verso un'abbondante dose di detersivo sui rubinetti e comincio a grattare furiosamente.
Non è mica una cosa semplice: lo spazzolino è piccolo, il detersivo mi schizza in faccia (d'ora in poi il mio profumo sarà Aiax Bagno altro che Aromatic Elisir, con buona pace delle gatte) e sciacquare i rubinetti così trattati si rivela un'impresa titanica.
Almeno avrò tolto le tonnellate di zozzume! Ma ad un controllo più approfondito viene fuori un misero pezzetto di calcare e uno sbaffo di dentifricio. Tutto qui. Daltronde  stamattina avevo già fatto swish and swipe!

Per il resto della giornata le mail su susseguono. Alcune più inquietanti delle altre.
- Cosa c'è per cena? Niente dice "ti amo" come sapere cosa c'è per cena! (Ecco qualcosa su cui mio marito non sarebbe per niente d'accordo: lui ha ben altre aspettative...)


- Pulisci il secchio dell'immondizia in cucina! (Arrivata durante una difficile conversazione con un cliente al quale è stato pubblicato un annuncio pubblicitario con il numero di telefono sbagliato. Non ho avuto cuore di dirgli che dovevo lasciarlo per andare a pulire il secchio dell'immondizia)


- Punta il timer e in 15 minuti pulisci la tua camera da letto! (Arrivata mentre sto condendo gli spaghetti al ragù per un Nano famelico e mi è andata bene: ad un'amica è stato ordinato "Riordina in 15 minuti il tuo salotto mentre era fuori dalla scuola dei suoi figli ad aspettarli. La poveretta non sapeva se doveva abbandonare i figli per correre a casa a pulire il salotto!)


Sono stravolta.
Ho una lente a contatto incrostata di detersivo.
La mia camera è rimasta com'era e pure il mio secchio dell'immondizia.
I miei figli mi guardano perplessi perchè ogni volta che ricevo una mail emetto strani versi gutturali.
Sembro un gufo, dice il Nano.
"E' meglio che prendi i fiori di Bach" dice la figlia numero tre (che è dipendente dai fiori di Bach, convinta che possano guarire tutti i mali del mondo).

E' sera finalmente.
Una donna ormai stremata e demotivata si rianima leggermente al pensiero di spalmarsi sul divano a  guardare la nuova puntata di Grace Anatomy (il suo vizio segreto).
Per fare questo è decisa a trascurare "l'home blessing" quindi non passerà l'aspirapolvere (ma promette solennemente di farlo domani), nè passerà il mocio, o butterà le vecchie riviste e non ci pensa nemmeno a far splendere vetri e specchi.
E' certo che per oggi non pulirà il secchio dell'immondizia.
Finalmente sul divano, copertina, cuscino, gatta sulle ginocchia, Nano seminarcotizzato a fianco, telecomando in mano (perchè il marito lo sa che se vuole vedere la partita dopodomani è meglio che stasera faccia il bravo)...
Prrrrrrrrr......
"Vai a dormire, il tuo corpo ha bisogno di riposo! Fila a letto!"
Arrrgggghhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!!!!
biiiipppppp.......biiiiiipppppppppppp......biiiiiiipppppppp......


FINE

Il mio tentativo di essere quella che non sono finisce qui. 
Credo che questo possa essere un metodo valido per alcune persone. 
Semplicemente non fa per me.
Questa settimana mi ha portato a fare alcune riflessioni.

- Troppo spesso chiediamo a noi stesse l'impossibile, dimenticandoci che non siamo delle macchine, ma degli esseri umani.
- Non sarò mai una persona perfettamente precisa ed organizzata, forse perchè in fondo non voglio esserlo. 
- Se devo scegliere tra far brillare il lavandino e fare una conversazione "filosofica" con il Nano scelgo la seconda opzione.
- Fra spolverare e fare una chiacchierata fra donne con le mie figlie... certamente la seconda.
- Fra riordinare l'armadio e bere un caffè con mio marito... non c'è storia.

Quindi, se passate da casa mia troverete un salotto pieno di libri (molti dei quali fuori posto), cuscini e plaid. Probabilmente però le candele saranno accese e dalla cucina arriverà un buon profumo perchè qualcosa starà cuocendo nel forno. 
Il lavandino non sarà splendente ma sicuramente pulito e il tavolo della cucina sarà ingombro di libri, quaderni e di un grosso cesto di mele. 
Io forse non mi sarò fatta bella da capo a piedi ma vi accoglierò con un sorriso e un abbraccio.

E adesso, come ogni venerdì, si va in trasferta.
In questi giorni gelidi, se avete voglia di qualcosa di caldo e confortante perchè non preparare una fumante pasta e fagioli?


La mia ricetta la trovate su Donne Magazine!
E se per finire volete un dolce della tradizione, rivisitato in modo che lo si possa preparare in pochi minuti, andate a vedere la mia ricetta dello strudel di mele, su Quando Nasce Una Mamma!

You Might Also Like

15 commenti

  1. Questa sì che mi sembra una calda e accogliente organizzazione! Quasi quasi te la invidio... anzi non è che mi manderesti una mail all'ora per dirmi cosa devo fare "Metti il profumo" "Accendi le candele" "Metti qualcosa di buono in forno"
    Tranquilla, scherzoooo :P
    Anche perchè faccio outing: io non faccio nemmeno una delle tue buonissisme ricette causa relazione complicata con il verbo cucinare (... aspetto il servizio a domicilio :P ) ma leggo con interesse e col sorriso le tue parole.

    RispondiElimina
  2. Benvenuta nel club di quelle che non sono sopravvissute la metodo 'casalinga perfetta' ; ) Vista anche la mia relazione complicata con i fornelli se vorrai studiarlo tu un programma via mail per diventare 'cuoche perfette' io sarò la prima a iscrivermi! Bacio cara!

    RispondiElimina
  3. Bentornata tra di noi!! Ho fatto giusto ieri i tuo biscotti al cioccolato farciti e sono venuti una delizia; per domenica proverò a farli con la farcitura al cioccolato bianco. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Ok mi hai convinta, io ci vengo a casa tua!
    Non tanto per le candele, le riviste, il tuo sorriso e l'abbraccio... ma per il forno acceso!!!
    slurp!!!!
    Bacione

    RispondiElimina
  5. Anna io ti adoroooooooo!!! :-)) Hai scritto un post davvero divertente, tragi-comico e poi hai tirato le somme, dicendo cose davvero belle e sentite. Occorre dire che concordo su tutto?
    Comunque le gatte che ti soffiano quando cambi profumo sono grandi!!!
    Ti mando un abbraccio forte forte e l'augurio di un buon weekend, a te e famiglia!!

    RispondiElimina
  6. Mi ripeto sei una grande,ma il tarlo dello spazzolamento al rubinetto mi sta rodendo...Buon w.e!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. sei veramente fantastica anna!!!!!!!!!!! mamma mia :) e poi questi cibi che "sforni" che goduria!

    RispondiElimina
  8. Hai tutto il mio affetto ; si , continuo a chiedermi anch'io come hanno fatto ad inculcarci la mania delle pulizie "oltre ogni umana forza ":E le tue sono sagge conclusioni e non preoccuparti , neanche qui l'ordine regna sovrano.....:-) ma la pasta e fagiloli si!

    RispondiElimina
  9. Alleluia!!! Concordo al 1000% con te. Io credo che: non esiste la casalinga perfetta, non esiste la moglie perfetta, non esiste la mamma perfetta. Riassettare in 15 minuti....ma che è...Goldrake? Via via, su! Come già sai l'ho fatta pure io ieri! Sei straforte Anna! Un bacione Paola

    RispondiElimina
  10. era una vita che non passavo al tuo blog e come mi sono rispecchiata in questo pos anche la mia vita è un casino diciamo che c'è sempre chi è convinto ( i mariti) che noi siamo super mamme e super lavoratrici e super compage di vita ... ma nessuno gli ha detto che super woman è un frutto di fantasia?
    A presto
    Alice

    RispondiElimina
  11. Brava..per le ricette e brava per la donna che sei!!

    RispondiElimina
  12. hai un blog bellissimo,complimenti.anche io da poco ne ho messo su uno. ovviamente si accettano consigli. www.iltovagliolo.blogspot.com ciao

    RispondiElimina
  13. Ma seit roppo forte! Mi piace come scrivi ^_^
    Mi unisco ai tuoi fan e se ti va fai un salto da me.
    http://thekitchennook.blogspot.com/

    RispondiElimina
  14. ricetta stupenda..adoro lo strudel, la pasta è fagioli un po' meno ma lo strudel è il mio preferito...voglio consigliarvi la mia ricetta preferita, lo strudel di mele e mirtilli http://www.santacristina1946.it/cookbook/ricette/strudel-di-mele-con-mirtilli

    RispondiElimina
  15. oooooh, finalmente la saga è finita. Ero in ansia per te. Ora dormirò sonni più tranquilli sapendoti meno desperate housewife ma più rilassata e felice ; )

    RispondiElimina

Lasciami un commento!