I MIEI SPAGHETTI CON LE POLPETTINE E... VOI SIETE TATO STRAMPALATO O TITINA PERBENINO?

By mercoledì, giugno 22, 2011 , ,

Quando le mie ragazze erano piccole, avevamo scovato nella biblioteca comunale (di cui siamo tuttora assidue frequentatrici) un libretto per bambini che ci aveva folgorate.
Anzi, posso affermare che questo volumetto di poche pagine ha cambiato il mio modo di classificare le persone. Il libretto si chiamava "Tato Strampalato e Titina Perbenino e raccontava la vicissitudini di due fratellini Tato e Titina appunto.
I due erano proprio agli antipodi: per quanto Tato Strampalato era originale, pazzerello e pasticcione, Titina Perbenino era seriosa, precisa e diligente. Il libretto era delizioso: pieno di disegni bellissimi ed esilarante nel suo genere.
Dopo averlo letto e riletto innumerevoli volte e aver rinnovato il prestito in biblioteca per quante volte lo consentiva l'umana decenza siamo state costrette a lasciarlo andare. All'epoca ho cercato il libretto in molte librerie per poterlo acquistare ma sembrava impossibile trovarlo.
Da allora, per me e le mie figlie,  il mondo si divide in due: i "Tato Strampalato" e i "Titina Perbenino".
Inutile che io vi dica a quale gruppo io appartenga... "Strampalato" for ever!!!!
Una donna che ha fatto quattro figli (e bisogna possedere una lieve forma di pazzia per farlo...) e che ha una serie di eccentriche manie come me può far parte solo di quel gruppo... e buona parte della mia famiglia...pure...
Prendiamo, ad esempio il nanetto, mettiamo stamattina a colazione: capelli in piedi, occhi gonfi, scalzo e con le infradito in mano ci delizia con una mise mattutina degna di uno stilista giapponese... pantaloncini al contrario con etichetta a vista color rosso fuoco e canottiera arancione da basket con il numero in verde acido. Il tutto corredato da una collana con pendente dei Gormiti trovata nell'uovo di Pasqua due anni fa e riesumata durante il grande evento di sabato che ha compreso il riordino della cameretta e lo svuotamento della cesta dei giochi che non veniva fatto dal lontano 2004 o giù di lì (ne è spuntato anche un calzino antiscivolo taglia 18 mesi e un sonaglino massaggiagengive): TATO STRAMPALATO...
Figlia numero 3: è la più giovane di tre sorelle, è molto carina ma anche molto insicura. Vive con l'idea perenne che buona parte del mondo possa aggredirla e nel nel frattempo lei si esercita nella difesa personale aggredendo suo fratello e le sue sorelle. Quando deve uscire prova ogni indumento suo o delle sue sorelle (o della mamma...) su cui riesce a mettere le mani e poi puntualmente esce indossando la prima cosa che aveva provato. E' un soggetto ibrido: TITINA PERBENINO al 30 per cento (quando esce di casa con ogni indumento perfettamente abbinato all'altro per colore e tessuto e passa tre ore a piastrarsi i capelli mandando in corto circuito l'impianto elettrico) e TATO STRAMPALATO (ha fotografato col cellulare il cartellone con i suoi voti e la scritta "promossa" per essere certa di non avere letto male...).
Figlia numero 2: è "TATO STRAMPALATO" al cento per cento. Conserva ogni oggetto per anni (compresi i biglietti dell'autobus e le pubblicità). Nel cassetto del suo comodino convivono felicemente i biglietti di auguri per i suoi ultimi dieci compleanni, i biglietti del cinema di quattro anni fa, qualche fazzoletto di carta usato e una miriade di oggettini assurdi: forcine per capelli rotte, graffette di metallo, nastrini e fiocchetti di varie provenienze, scatolette di ogni foggia e colore,  un occhio (appartenente ad uno dei venticinque peluches che vivono sul suo letto) e le mutande di stoffa maculata di Ada, una scimmietta di peluches datata1999 che vive sul suo cuscino smutandata, sguercia e con sette dita (le altre tre risultano disperse). Sul suo comodino troneggia tutta la serie di "Harry Potter" che lei legge e rilegge con lo stesso zelo di un rabbino che recita i salmi dell'Antico Testamento, insieme con l'ultimo romanzo che sta leggendo in questi giorni di meritato riposo dopo una anno di scuola: giusto cinque minuti fa mi ha comunicato ufficialmente che sta diventando una "topa" (!?!) da biblioteca...
Figlia numero 1: è la prima della serie e porta la "strampalataggine" nel DNA. Da piccola andava in giro con il secchio dei Lego in testa sbattendo ripetutamente contro le pareti e si arrabbiava furiosamente perchè non riusciva a mettere a Cicciobello i vestiti di Barbie. Il pediatra, consultato da noi genitori perplessi, si diceva ancora più perplesso dei suddetti genitori. Nonostante le dubbie premesse è diventata una ragazza solare e allegra, piena di amici e brillante negli studi. Conserva comunque una vena di follia che esprime in particolar modo quando tenta di fare le parole crociate (per cui è completamente negata): non riesce a spiegarsi come mai quando si siede al tavolo di cucina dicendo "facciamo insieme le parole crociate" dopo qualche minuto dei suoi deliri noi altri siamo buttati a terra dalle risate...qualche esempio? "Lo era la lingua di Cicerone" (latino), lei ha scritto "gonfia"... oppure "una perfida vecchiaccia" (megera) lei ha scritto "vicina"... Le sue giustificazioni? Lingua gonfia a furia di... declamare... e vicina... vabbè spero che la nostra vicina non mi legga....
Marito: è colui il quale è stato mio complice nel generare questo clan di squinternati: basta questo per definirlo "TATO STRAMPALATO"! Se poi aggiungiamo che canta a squarciagola le canzoni dei Litfiba con le cuffiette alle orecchie mentre innaffia il giardino... Ecco, potete immaginare i suddetti vicini...
Gatta Miranda: ecco, lei è proprio TITINA PERBENINO, si muove come una regina , non degna di uno sguardo in più nessun essere vivente e passa la maggior parte del suo tempo a dormire. Ha solo due piccoli sprazzi di vitalità al giorno, quando vengono riempite le ciotole...
Gatta Ermione: totalmente TATO STRAMPALATO, è completamente folle e priva di qualsiasi logica felina. Zompetta e saltella tutto il giorno inseguendo farfalle, mosche e lucertole, ha reazioni da tossica ogni volta che annusa le piante di basilico e passa parte della giornata saltellando da un albero all'altro convinta di essere un piccione...
Coniglietta Trisha: se non fosse per i quantitativi enormi di pipì che produce ogni giorno potrebbe essere TITINA PERBENINO... siccome questo è un blog di cucina vi risparmio i particolari....
E voi? Siete TATO STRAMPALATO o TITINA PERBENINO?

Questi spaghetti con le polpettine, degni di Lilli e il Vagabondo, sono dedicati alla "figlia numero 1" che oggi affronta la prima prova della maturità... Forzaaaaaaaaaaaaaaaa.......................



INGREDIENTI
500 grammi di macinato scelto di manzo
200 grammi di salsiccia
due uova
100 grammi di grana grattugiato
50 grammi di pecorino grattugiato
un panino grosso ammollato nel latte e strizzato
2 spicchi d'aglio
prezzemolo
una bottiglia grande di passata di pomodoro di buona qualità (io Mutti)
un cucchiaino di granulare vegetale
olio
sale, pepe
un pizzico di zucchero

In una ciotola mescolare le carni (sbriciolare la salsiccia a cui avrete tolto la pelle), le uova, il pane, i formaggi, uno spicchio d'aglio tritato finemente, una spolverata di prezzemolo, sale e pepe q.b.
Formare con le mani inumidite delle polpettine grandi come una noce.
In una casseruola larga soffriggere l'altro spicchio d'aglio con un giro d'olio ed eliminarlo quando è dorato. Aggiungere le polpettine e farle colorare da tutte le parti (è meglio usare un tegame antiaderente, potrete usare meno condimento e le polpette non si attaccheranno).
A questo punto aggiungere tutta la passata di pomodoro, mezzo bicchiere d'acqua, il granulare vegetale e un pizzico di zucchero. Regolare di sale e pepe e lasciar cuocere con il coperchio per 20-25 minuti.
Intanto cuocere gli spaghetti e condire con il sugo, le polpettine e una spolverata di grana. 

You Might Also Like

10 commenti

  1. Delizioso questo tuo post! Credo che il mio posto sia tra gli strampalati, ma nell'aspetto credo di ricordare una titina perbenino... :-)
    Un bacione Anna e in bocca al lupo alla tua ragazza alle prese con gli esami!!

    RispondiElimina
  2. Che forte mi perdo sempre nei tuoi post... siete una famiglia simpatica si capisce e date allegria nel leggere i tuoi post. Oltre alla ricetta che è buonissima l'ho fatta proprio sabato scorso anche io perchè volevo un piatto unico.. Strega dei gatti
    p.s. vediamo se come anonimo riesco a rispondere perchè ho anche io sempre problemi con account

    RispondiElimina
  3. Post meraviglioso! Deve essere una famiglia meravigliosa la tua. Io sono tendenzialmente un tato strampalato! Perchè sono una super pasticciona anche se nelle intenzioni sono una tittina perbenino!
    Un super mega in bocca al lupo alla figlia maturanda!
    Selena

    RispondiElimina
  4. la pasta è deliziosa e io ho scoperto di essere un mix tra tato e titina. Che bellissima famiglia la tua. un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Leggerti è sempre uno spasso. Mi faccio delle risate assurde. Poi quella delle parole crociate è la più bella in assoluto.
    Io comunque sono decisamente Tato Strampalato....
    ciao Erika

    RispondiElimina
  6. Questo post mi ha messo di buon umore!! Hai una famiglia coi fiocchi!! :-) Io sono per 360 giorni l'anno decisamente una "Tata strampalata", ma diciamo che per i restanti 5 giorni (magari se l'occasione lo richiede) divento "Titina perbenino"... ma i panni strampalati sono i più comodi!! Un grande saluto e in bocca al lupo alla "figlia n.1" per la sua maturità!!!!

    RispondiElimina
  7. Anna quante volte le lo dirò ancora che hai una famiglia splendida? Si sente leggendo le tue parole, e poi siete così simpatici!!!
    Io bè STRAMPALATA totale ma totale proprio, ma in alcuni momenti ecco che esce la Perbenino che è in me :-D Anche io le mie fissazioni, manie, a volte a casa mi prendono anche in giro, hihi!! E sai che anche io fino a poco tempo fa tenevo qualunque cosa nei cassetti del conodino??? Biglietti che mi scrivevo con le mie compagne tra i banchi di scuola, biglietti del pullman usati per andare in qualche posto "speciale", carte di caramelle date chissà da chi e chissà dove, pensa che una volta mi ero tenuta anche la cicca di sigarette buttata per terra da un ragazzo che a me piaceva da pazzi, ovviamentre ero piccola!!! Non pensar male :-DDDD Poi ho fatto pulizia ed era anche ora!! Auguri a tua figlia, anche mia sorella ha la maturità sai? E' tornata da poco a casa reduce dall'esame, ed è appena iniziata..uff..auguri a loro!! bacioni grandissimi

    RispondiElimina
  8. Questi spaghetti sono molto buoni ed invitanti, ne mangerei volentieri un piattino in questo momento!! smack

    RispondiElimina
  9. Carissima Anna, io sono un pò strampalata e un pò perbenino, dipende da quale dei due gemellini(il mio segno zodiacale) è in auge.
    Complimenti per la tua meravigliosa famiglia, lo sai che per me leggerti è troppo piacevole. In bocca al lupo a tua figlia per gli esami!
    Che acquolina gli spaghetti!!!!
    Un affettuoso abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  10. Tato Strampalato, all'appello!
    Bellissimo post e ottima ricetta!
    Grazie come sempre...


    Diana

    RispondiElimina

Lasciami un commento!