COMFORT FOOD: PIZZA DI SCAROLA... QUELLA DI CASA MIA

By giovedì, gennaio 30, 2014 , , , , , , ,



Intanto GRAZIE!
Ieri mi avete inondata di commenti e di consensi, qui e su facebook... siete venuti in tantissimi a leggermi e mi avete "coccolata" come solo gli amici sanno fare...

grazie!!!!

Vi ringrazio nel modo in cui mi riesce meglio... regalandovi una delle mie ricette preferite.
Metto la pizza di scarola fra i miei comfort food perchè mi ricorda l'infanzia e mi fa stare bene.
E' il piatto preferito della figlia numero uno e gliela preparo ogni volta che voglio coccolarla o consolarla o incoraggiarla... 
Pare abbia poteri magici...


Questa è la pizza di scarola di casa mia.
Quella che preparava mia nonna, quella che col suo profumo incredibile inonda la cucina rendendoti impaziente perchè è difficile aspettare per assaggiarla.
Non è la ricetta originale che prevede un impasto e un ripieno leggermente diversi da questo ma io la trovo la più buona del mondo.
Vi consiglio di provarla in questi giorni così freddi, sarà una consolazione per il cuore e lo stomaco...

INGREDIENTI
200 grammi di farina 00
200 grammi di farina manitoba
una patata lessata e schiacciata
mezza bustina di lievito di birra disidratato 
un cucchiaio di miele
un bel cespo di scarola
una manciata di olive nere denocciolate
un cucchiaio di capperi ben sciacquati 
due acciughe sott'olio
uno spicchio d'aglio
sale
olio extravergine


Impastare le farine con la patata, il lievito, il miele, un cucchiaino di sale, un cucchiaio d'olio.
Mettere l'impasto a riposare per un paio d'ore o fino al raddoppio del volume.
Pulire la scarola e spezzettarla grossolanamente con le mani.
Versare in una padella un bel giro d'olio e farvi imbiondire l'aglio.
Unire le acciughe e, quando sono sfaldate, la scarola ancora gocciolante dell'acqua di cottura.
Far cuocere a fiamma media mescolando spesso finchè la scarola è ben appassita e l'acqua quasi del tutto eliminata.
Unire le olive, i capperi e regolare di sale.
Eliminare l'aglio, togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.
Dividere la pasta in due parti (una più grande dell'altra)e stenderle in due cerchi.
Foderare con la parte più grande una teglia rotonda e riempire con la scarola.
Coprire con la pasta avanzata, spennellare con poco olio e infornare a 180 gradi per circa 30 minuti.
E' più buona tiepida anche se è davvero difficile aspettare...



You Might Also Like

4 commenti

  1. Con queste giornate così tristi e piovose ci vuole proprio una bella ricettina!!!

    RispondiElimina
  2. ecco sarebbe perfetta per tirarmi un po' su oggi!!!! se nn fosse che il lavoro mi chiama ancora..... mi metterei ad impastare!!!!! ma uno di questi giorni la faro'...... intanto grazie per aver condiviso con noi questa Tua ricetta "magica" smack

    RispondiElimina
  3. Grazie a te, però magari allungarne una fettina!!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Lasciami un commento!