PANZEROTTI RIPIENI DI MELANZANE E CARNE... QUELLO CHE ODIO DI NOVEMBRE (OVVERO QUELLO CHE NON PIACE ALLA GATTA MIRANDA)

By lunedì, novembre 11, 2013 , , , , , ,



Eccomi, scendo dal mio angolo preferito (in cima alla credenza così quell'orribile cane puzzolente non può raggiungermi) per DOVEVO scrivere questo post.
"Lei" era stata terribilmente sdolcinata in quest'altro post, così disgustosamente mielosa da provocarmi un attacco di iperglicemia...
"Sweet November" scriveva "lei"... ma quando mai?
'Spettate un po' che vi dico io tutto quello che ODIO di Novembre...

Lo odio perchè arriva il freddo, quello vero, quello che mi fa sentire come una vecchia signora artritica (che, non ditelo a nessuno altrimenti vi graffio, io non sono più una ragazzina... comincio ad avere un'età... come dire... importante...).

Lo odio perchè arrivano tutti i "suoi" frutti preferiti, gli agrumi, e "lei" li sparge in tutta la casa perchè dice che profumano ma in realtà puzzano orrendamente e mi fanno starnutire e io odio starnutire perchè mi scompiglio tutta... ecco...

Lo odio perchè piove, piove e ancora piove. Insomma, avete presente cosa significa per una gatta a pelo lungo ritrovarsi tutta bagnata di pioggia? Nella migliore delle ipotesi rischio una polmonite con gravi complicazioni... nella peggiore "lei" mi intercetta, mi afferra e mi avvolge in un'asciugamano cominciando a strofinarmi forsennatamente. Io mi dimeno (chi non lo farebbe?), le soffio anche... ma lei niente, sorda a tutte le mie rimostranze continua a strofinarmi il pelo finchè somiglio a Ivana Spagna nei primi anni '80... inguardabile proprio...

Lo odio perchè con lui comincia il periodo più brutto dell'anno: il Natale.
Adesso non fatemi quelle facce e non cominciate a dirmi che il Natale è bello, che a Natale sono tutti più buoni, e che belle le lucine, e che belli i regali, e bla bla bla.
Si vede proprio che non vivete con "lei".
"Lei" a Natale perde letteralmente la testa. Qualcosa (forse un'entità demoniaca) si impossessa di lei spingendola a fare cose indicibili.
Ad esempio, le persone normali a Natale si limitano a preparare l'albero o al massimo il presepe.
"Lei" no.
"Lei" ribalta completamente la casa, sposta mobili, appende ghirlande ovunque, decora ogni superficie calpestabile e non (per chi si stesse ponendo l'ovvia domanda la risposta è sì, decora anche i bagni...).
Le persone normali comprano i regali nei negozi e magari, se sono molto intelligenti, se li fanno pure già incartare.
"Lei" no.
"Lei" deve fare i regali "hand made" per non parlare dei pacchetti, che se non sono come dice "lei" apriti cielo.
Così questa casa, dai primi di Novembre, si trasforma in un laboratorio della follia, viene invasa da carta, centrini, lana e da qualsiasi cianfrusaglia assurda su cui riesce a mettere le mani perchè la sua mente malata vede "il bello" (come dice "lei") dove gli altri (a ragione) vedono solo 'monnezza.
E l'albero... ussignur... l'albero... Una cosa mostruosamente mastodontica che arriva fino al soffitto...
Sono cose che nessun felino dovrebbe mai vedere...
Ci vuole un post solo per l'albero... e credo proprio che farò così... che adesso sono troppo stanca e devo fare il mio sonnellino di bellezza.
Torno in cima alla credenza... e ricordatevi... qualsiasi cosa "lei" vi dica... dal primo novembre al 25 dicembre... non contradditela... non sia mai che diventi pericolosa...
Au revoir
La vostra Gatta Miranda



******

INGREDIENTI
250 grammi di farina manitoba
250 grammi di farina 00
2 melanzane
400 grammi di carne di maiale macinata fine
80 grammi di formaggio grana grattugiato
50 grammi di formaggio pecorino grattugiato
qualche fogliolina di menta
olio extravergine
sale
pepe
uno spicchio d'aglio
una bustina di lievito di birra disidratato
un cucchiaio di miele




Per prima cosa preparare l'impasto dei panzerotti.
In una ciotola mescolare le due farine con due cucchiaini di sale.
Fare una fontana al centro e versarvi il lievito, miele e due cucchiai d'olio.
Versare a filo dell'acqua appena tiepida, mescolando fino a formare il classico composto di pasta per la pizza.
Trasferirlo sul tavolo infarinato e lavorarlo bene finchè diventa liscio ed elastico.
Ungere appena un recipiente capiente e trasferirvi l'impasto.
Coprire con pellicola da cucina e lasciar lievitare finchè raddoppia di volume (da un'ora e mezza a due ore).
Intanto preparare il ripieno.
Pulire e tagliare a cubetti le melanzane e metterle in una padella con olio e l'aglio tritato finemente.
Farle ammorbidire a fuoco medio e, quando sono quasi cotte, aggiungere la carne.
Far rosolare bene, salare, pepare e profumare con la menta tagliata a striscioline sottili.
Spegnere i fuoco e lasciare intiepidire.
Aggiungere i formaggi e mescolare bene.
Riprendere l'impasto, lavorarlo per qualche minuto e poi dividerlo in tante palline della grandezza di un piccolo mandarino.
Appiattire le "palline" col mattarello e versarvi una cucchiaiata abbondante di ripieno.
Chiudere formando un panzerotto, sigillando bene i bordi con i rebbi di una forchetta.
Accendere il forno a 190 gradi.
Disporre i panzerotti sulla teglia ricoperta di carta da forno, spennellarli con dell'olio e cuocerli per circa 15-20 minuti.
Servire tiepidi.



You Might Also Like

9 commenti

  1. io sono piu' per cani che per gatti, ma povera miranda, la stai facendo impazzire...con il natale sono con te xxx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Liria... io la faccio impazzire? Ma se sono un angioletto... è lei che è una vecchia gatta stizzosa! ^__^

      Elimina
  2. Miranda ha le sue ragioni e bisogna capirla povera stella, tu tutta presa dalle decorazioni natalizie e lei che si sente un po' trascurata! Post delizioso come lo sono quei panzerotti, sarà che tutto ciò che è ripieno a noi piace molto!
    Bacissimi
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulle cose ripiene siamo d'accordo: anch'io le adoro... più sono (ri)piene più sono buone!
      bacio grande...

      Elimina
  3. Eih Miranda ... mi sà che in questo io e la tua padrona ci assomigliamo molto... io ribalto la casa metto le tende di natale e il copridivano di natale... e il copripiuminino di natale e l'alberello nella cameretta dei bimbi etcc... etcc.... ahahah forse dovrei farti conoscere i miei due gatti loro adorano andare a mettersi proprio sotto l'albero che li nessuno li vede e li può prendere.

    baci alla tua padrone.. e dille che a noi piacciono tanto i post sia che scrive lei sia che scrivi tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh lo sapevo che quando si tratta di Natale nemmeno tu ti tiri indietro!!!
      Però io il copripiumino di Natale non ce l'ho... devo provvedere subitissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. io mio Tigro saluta la tua Miranda!
    i panzerotti sono squisiti!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  5. Complimenti per questi deliziosi panzerotti e tutto il tuo incantevole blog Anna: pensavo di seguirti e invece no!! Ma ora mi sono ufficialmente unita ai tuoi lettori fissi, così non rischio di perdermi le tue prossime realizzazioni!

    RispondiElimina

Lasciami un commento!