STRUDEL SALATO CON ZUCCHINE E PROSCIUTTO... L'ARCA DI NOE'...

By martedì, ottobre 15, 2013 , , ,



In principio c'ero solo io.
Vi ricordate? Vi ho già raccontato la mia storia...

Bei tempi quelli.
Facevo una vita da regina, credete a me!
Coccole a non finire, ciotola sempre piena, bocconcini succulenti sganciati da sotto il tavolo e un cuscino morbido solo per me...
Sarebbe potuta andare avanti così per sempre se non fosse che voi umani, scusate se ve lo ricordo, non brillate molto per intelligenza.

Infatti, dopo due anni di vita perfetta, ecco l'idea balzana di prendere un altro gatto.
Anzi, non un gatto... peggio! Un gattino...
"Per fare compagnia a Miranda" cianciavano gli umani di casa...
Ma quando mai??? Ma chi ve l'ha chiesta la compagnia??? Mi sono forse lamentata qualche volta???
E così ecco arrivare, in un tranquillo pomeriggio di maggio, una piccola cosa pelosa e decisamente orrenda.
Insomma, senza offesa ma... non la si poteva guardare! Piccola piccola, magra magra con due occhi gialli sporgenti e due orecchie enormi: più che un gatto sembrava un pipistrello.
E infatti, ascoltando meglio i discorsi di quegli umani scellerati, scopro che il piccolo mostro è l'ultima rimasta di una cucciolata di gattini tutti bellissimi... tranne lei. Così brutta che non l'ha voluta nessuno e il proprietario voleva liberarsene al più presto.
E ti pareva se quelli non andavano a prendersi una creatura senza arte nè parte! No dico, visto che volevano proprio prendere un altro gatto, potevano almeno trovarlo bello... magari di razza... insomma... degno di me!

Inutile dirvi che il piccolo mostro si è installato in casa, coccolato e vezzeggiato da tutti.
L'hanno chiamata Ermione e ad un certo punto della nostra convivenza ho dovuto cedere e mi sono abituata a lei. Solo perchè sono una gatta dal cuore nobile, intendiamoci.

Credevo che a questo punto le mie peripezie fossero finite ma mi sbagliavo.
Poche settimane dopo l'arrivo del mostro di Ermione,  quegli psicopatici con cui convivo mica ti arrivano a casa con una bestia assurda? Un coniglio, dicono loro. Un altro mostro, dico io.
Bianco che più bianco non si può, con le orecchie rosa e gli occhi lilla. Lilla!!!!! Vi rendete conto????
Lo hanno chiamato Carlo. Lo so, lo so che sono strani...
Devo però ammettere che Carlo si è sempre comportato bene: vive in uno spazio tutto suo e si fa gli affari suoi masticando tutto il giorno: mastica tutto... fieno, carote, erba... mastica e mastica e mastica... boh... contento lui...

Sembrava che le cose si fossero assestate finchè, la primavera successiva, la pipistrella Ermione ha cominciato a comportarsi in modo più strano del solito. Ho sentito spesso gli umani parlare di sterilizzazione ma evidentemente lei li ha fregati (non che ci voglia molto) e, dopo poche settimane, voilà... ecco comparire una coppia di mini-gatti orrendamente simili alla madre.
Dite la verità, state provando pena per me vero?
Cioè... io l'ho presa bene... non ho nemmeno cercato di mangiarli (anche perchè mi facevano schifo) ma... mon dieu... come si fa dico io?
Dovevate vederli quei matti: tutti a fare moine a quei due piccoli esseri repellenti.
Li manderanno via... li daranno a qualcuno... questi erano i pensieri che rendevano vivibili le mie giornate...

Bè... sì e no...
Nel senso che uno, il maschietto che (orrore!!!!) faceva la cacca ovunque... lo hanno regalato a una famiglia mentre la femminuccia.... vabbè, lei è rimasta. Penelope si chiama.
E sì, lo ammetto, a lei voglio bene.
Insomma, ho un cuore anch'io! L'ho vista nascere, praticamente l'ho cresciuta io...

Comunque... a quanti siamo? A sì... due gatte normali, un coniglio ed io (che sono gatta ma speciale).
No, non è finita qui.
Perchè, mentre gli umani impacchettavano tutta la casa per il trasloco (altro evento devastante) la piccola Penelope, ormai cresciuta, seguiva le orme materne e metteva al mondo ben quattro gattini.
Siete senza parole vero?
Io ho perso il dono del miagolio per giorni.

Per fortuna che i miei umani hanno un sacco di amici che hanno fatto a gara per portarsi via i gattini!
Tutti...
Tranne uno.
La mia Umana Mamma si era convinta che il piccolo stesse male. In effetti non riusciva a camminare, strisciava le zampine posteriori... faceva pena persino a me.
Lo hanno portato dal veterinario (quell'uomo cattivo che vive con una siringa in mano) e lui ha decretato che probabilmente il piccolo aveva un problema alla colonna vertebrale.
Tornata a casa la Mamma Umana piangeva e pure i Figli Umani. Il Papà Umano non piangeva ma ha ceduto subito quando la Mamma Umana ha deciso: "Lui resta qui, poverino, è malato.".

Per me un colpo al cuore.
Per il gattino un miracolo: dopo tre settimane camminava perfettamente. Dopo quattro settimane correva. Adesso salta come un giaguaro (di cui ha anche le dimensioni).

Ricapitoliamo: due gatte plebee, un coniglio masticatore, un giaguaro gatto maschio enorme e una nobilgatta (moi).
Pensate sia finita?
Nooooo!!!!!!
E qui viene il meglio, anzi il peggio.

Il "peggio" l'hanno chiamato Giotto.
E' un cane.
Sì, avete capito bene. Un cane.
No dico... lo sanno tutti che cani e gatti non vanno d'accordo. Tutti!!!!!!
Ma niente, i miei umani sono fatti così. Non sono cattivi... è che non ci arrivano... sono anime semplici.
Questo coso... il cane... è assolutamente disgustoso, sporco e maleducato. E rumoroso. E fastidioso.
Ha un odore come di calzini sporchi, mangia tutto quello che trova (e quando dico tutto intendo proprio tutto: calzini, cuscini, rotoli di carta igienica...e altre cose che mi vergogno a dire).
Emette suoni terrificanti persino nel cuore della notte e, quando viene colto da insana follia (più volte al giorno) ci insegue per tutta la casa.
Ovviamente non riesce mai a prenderci perchè noi saltiamo sui mobili e ci divertiamo a guardarlo dall'alto. Dovreste vedere la sua faccia quando si rende conto che non è in grado di saltare come noi felini.
In fondo quasi mi diverto.
E poi... è così servile con gli umani!
Pensate che quando lo chiamano lui corre da loro! Ma quando mai si è vista una cosa simile? Noi felini, quando ci chiamano, andiamo nella direzione opposta o, se siamo in buona, facciamo finta di non sentire.
E vogliamo parlare di quando tornano a casa? Saltella, guaisce, scodinzola e (orrore... orrore) a volte si emoziona così tanto che fa la pipì! Si è mai vista una simile manifestazione di umiltà?
Capisco, è un essere inferiore, con un quoziente intellettivo che nemmeno si avvicina a quello di noi felini... però c'è un limite a tutto!
E gli umani?
Poverelli... sono felici loro.
Lo coccolano e quando fa qualche guaio dicono "poverino, è un cucciolo".
Sono così sdolcinati che quando li guardo mi si cariano i denti.

Insomma cari lettori, qui è peggio dell'arca di Noè.
Adesso vi devo lasciare, ho molto da fare sapete.
Devo fare i mio sonnellino di bellezza e poi farò un po' di ginnastica prendendo un po' in giro quel botolo peloso e puzzolente, poi pranzo...poi un altro riposino...
Una vita stressante la mia...
La Vostra Miranda



****************



INGREDIENTI
3 zucchine
un etto di prosciutto cotto
un etto di fontina tagliata a fette sottili
un cucchiaio di grana grattugiato
un rotolo di pasta sfoglia 
uno spicchio d'aglio
sale
pepe 
olio extravergine



Una ricetta semplicissima e veloce che ci è piaciuta tantissimo.
E' frutto di un avanzo di zucchine e di formaggio. E' perfetta per utilizzare quello che vi ritrovate in frigorifero, si presta ad infinite varianti.
Tagliare le zucchine a fette sottili e cuocerle in una padella insieme ad uno spicchio d'aglio e a olio extravergine. Salare e pepare.
Quando sono tenere eliminare lo spicchio d'aglio, spegnerle e unire il grana grattugiato, mescolare e lasciare intiepidire.
Srotolare la pasta sfoglia, spianarla un po' con il mattarello e coprirla con le fette di prosciutto cotto, il formaggio ed infine le zucchine.
Arrotolare formando uno strudel e infornare a 190 gradi (forno già caldo) per 20-25 minuti.
Lasciarlo intiepidire prima di affettarlo.



You Might Also Like

18 commenti

  1. ma come si fà a non adorarla..???? ma siete così sdolcinati che le si cariano i denti ??? rido rido e rido..siete una famiglia bella..<3
    baci Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Lisa! Miranda dorma così ti rispondo io.... dice che posso farle da ufficio stampa -_-'

      Elimina
  2. Miranda è bellissima ma vogliamo vedere tutta l'arca!!!!!Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E avete ragione! Prestissimo le foto!!!

      Elimina
  3. Sto ridendo moltissimo! Mi sono immedesimata nella nostra gatta che deve "sopportare" tutti i giorni il cane, la tartaruga, i pesci e due bambine invadenti, questo post potrebbe averlo scritto lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenta Gio... ci mettono un attimo a rubarti la tastiera!

      Elimina
    2. ahaha, hai ragione! ora capisco perchè quando digito si ostina a camminarmi sulla tastiera!

      Elimina
    3. Ragazze! Esilarante questo post..come tutti quelli di Madame!
      Ciao Anna carissima! Ciao anche a te Giò!

      Elimina
  4. mamma mia Miranda come sei bella in questa foto! Comunque hai ragione , a volte noi umani iper sensibili ve ne facciamo passare di tutti i colori. Anche io vorrei una foto degli altri , magari di gruppo :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sssssstttttttttttt Simona... Miranda sta facendo il suo sonnellino di bellezza... Appena riesco posto le foto degli altri... speriamo che non se ne accorga!

      Elimina
  5. Che dire... io Miranda l'adoro ed anche la sua padrone.... mi fate troppo ridere...
    Bella la vostra famiglia non ci si annoia vero?!... ahahaha

    RispondiElimina
  6. Non ridevo da un pò....con questo oggi ho fatto il pieno :D
    Cara Miranda la tua famiglia non è strana....è super <3
    P.s....qui da me siamo quota 3 pelosette canine e lottiamo con il principino grande che desidera un peloso felino -_-,ma se buon sangue non mente presto ne vedrò anche io delle belle.
    Un abbraccio e....questa sera faccio lo strudel :D

    RispondiElimina
  7. Ciao Anna
    ho un premio per te, vienimi a trovare!!

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa Miranda!!!! buonissimo lo strudel!
    un abbraccio da me e un miao a Miranda dal mio Tigro
    Sara

    RispondiElimina
  9. Cara Miranda sei una "principessa" e vivi in una casa che molte come TOI vorrebbero avere, anche se paragonata all'arca di Noè e sai perchè? Perchè c'è la cosa più importante al mondo ovvero AMORE!

    Lo strudel me lo papperei subito, mi piacciono un sacco le verdure e seppoi avvolte da una sfoglia.....slurp....alla faccia della dieta!!! Paola

    RispondiElimina
  10. ciao ti ho scoperta per caso e ne sono felice il tuo blog mi piace e ti seguo volentieri se ti va vienimi a trovare sul mio blog spicchidelgusto
    ciaooooo

    RispondiElimina

Lasciami un commento!