FOCACCIA ALL'OLIO AROMATIZZATO AL ROSMARINO... ASPETTANDO IL MIO TURNO...

By mercoledì, aprile 04, 2012 , , ,



- Speriamo che mio figlio quest'anno non venga di nuovo rimandato in inglese... sto asino... e sì che ogni estate gli paghiamo la vacanza-studio a Londra! Quel disgraziato però passa un mese a correre dietro alle ragazze così quando torna a casa l'inglese non lo parla ma in compenso ha due occhiaia da far paura...
(evidentemente lui fa "vacanza" senza "studio")


- Io sono qui giusto per non essere scortese con gli insegnanti, tanto mia figlia ha tutti dieci, più che farmi i complimenti cosa mi devono dire? Mia figlia è così brava che anche loro mi dicono sempre "ma cosa le possiamo dire di più? E' troppo brava!!!". Del resto è sempre sui libri, non esce mai, spesso dobbiamo dirle "tesoro, prenditi una pausa, te la meriti..."
(poraccia...)


- Guarda, io sono una mamma moderna: dico sempre a mio figlio "stai attento, usa il preservativo che oggigiorno le ragazze sono tutte delle sporcaccione, vanno con tutti e poi ti trasmettono le malattie "aeree"...
(ma come si permette questa? e poi scusi... aereee? tipo il raffreddore? cosa fa suo figlio, si mette il preservativo sul naso? ma per piacere...)


- Ma io non capisco quei genitori che stanno dentro mezz'ora! E che cosa dovranno mai raccontarsi? Se tuo figlio ha problemi prendi un appuntamento in un'altro orario... organizzati dico io... invece di far perdere tempo alle persone che lavorano!
(perchè, quelli che hanno un figlio che va male a scuola è scientifico che non lavorano?)


- Mia figlia, che come vi dicevo prima ha la media del dieci (ma chissenefregaaaaaa) a settembre si iscriverà a medicina... come? Il test d'ingresso? Ma naturalmente si sta già preparando! Non mi stupirei se arrivasse addirittura prima in graduatoria...
(Vi prego, vi prego spostatevi, voglio buttarlo giù dalle scale!!!!)


- L'anno scorso aveva pure una fidanzata brasiliana... non ti dico la preoccupazione... si sà che è gente poco pulita...
(giù dalle scale anche tu!!!!!!)


- Mi scusi, guardi che lei è arrivata dopo di me!!! Perchè se qui facciamo tutti quanti i furbi.....
(ebbè... chissà dove andremo a finire...)


- Qualcuno sa dirmi che dieta ha fatto la mamma di M.? No dico ma avete visto com'è dimagrita? Però può essere che siano i dispiaceri... tre mesi fa suo marito l'ha lasciata per una di venticinque anni... bellissima... sembra una fotomodella... bionda... alta un metro e ottanta... un fisico...
(Ma che, volevi scapparci tu con la biondona? e finiamola... abbiamo capito tutti che era strafiga... ebbasta che qui c'è gente alta un metro e sessanta scarso...)


- Mia figlia, oltre ad avere la media del dieci, suona il pianoforte, il flauto traverso e l'ocarina... e ha fondato un club di latinisti...
(basta! vengo lì e ti gonfio... lo giuro!!! Ma quando tocca a me???? Aiutoooooo....)


Ascoltare le conversazioni altrui mentre si è in fila ai colloqui generali con gli insegnanti del liceo può nuocere gravemente alla salute. Fisica e mentale.


INGREDIENTI
250 grammi di farina 00
250 grammi di farina manitoba
mezzo cubetto di lievito di birra fresco
un bicchiere di olio extravergine
due rametti di rosmarino
un cucchiaino di sale fino
un cucchiaio di malto d'orzo
sale grosso 
acqua a temperatura ambiente q.b.


In un pentolino far scaldare l'olio senza portarlo a friggere.
Spegnere, immergervi i rametti di rosmarino, coprire con un telo e lasciare in infusione.
In una grossa ciotola mescolare le due farine con il sale fino.
Aggiungere il lievito sciolto in poca acqua a temperatura ambiente insieme al malto d'orzo.
Cominciare a lavorare l'impasto aggiungendo poca acqua alla volta alternata all'olio aromatizzato (che nel frattempo si sarà raffreddato). 
Ricordate di tenere da parte un po' di olio per spennellare la superficie della focaccia.
Lavorare energicamente l'impasto, prima nella ciotola e poi sul piano di lavoro infarinato.
Rimetterlo nella ciotola, coprirlo e metterlo a lievitare nel forno spento per almeno due ore.
Riprendere l'impasto, lavorarlo ancora un po' e stenderlo nella teglia ricoperta di carta forno bagnata e ben strizzata.
Con le dita formare sulla superficie le caratteristiche "fossette", spennellarla con l'olio rimasto, cospargerla di sale grosso e lasciarla lievitare per quaranta minuti.
Infornarla in forno già caldo a 200 gradi finchè non è ben dorata (con il mio forno 20 minuti).

L'idea di questa focaccia nasce perchè adoro il profumo del rosmarino ma detesto ritrovarmi in bocca le foglioline che, anche se ben tritate, spesso sono un po' durette.
In questo modo la focaccia risulterà profumatissima ma senza i fastidiosi pezzettini.
Potete preparare l'olio aromatizzato anche il giorno prima, conservarlo in un barattolo ben chiuso e al momento dell'uso eliminare il rosmarino.




You Might Also Like

12 commenti

  1. Ahahah! Ommamma per fortuna ho ancora qualche anno prima di assistere a queste scene :P
    Buonissima questa focaccia: magari ne avessi un pezzetto adesso!!

    RispondiElimina
  2. Grazie, Perchè in una uggiosissima mattinata svogliata di lavoro con kg di files da preparare e inviare ai clienti mi hai fatto fare una pausa davvero divertente. Ma vuoi dirmi che davvero i genitori sono tutti così??? OmmioDio, se mai avrò figli manderò il loro papà a queste riunioni e a ritirare le pagelle, io credo di non sentirmela davvero! UN abbraccio + un sorriso, Chiara

    RispondiElimina
  3. ottimo consiglio e ottima focaccia
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Ahahaha condivido Elisa, ancora dovrò aspettare tantooooo ma tanto tempo per sorbirmi questi discorsi imbarazzanti -.-
    La ricetta è stupenda :D

    RispondiElimina
  5. Immagino!! Se ci fossi stata io una bella capitolata giù glie l'avrei fatta fare, un po come quando sento discorsi assurdi sul treno e non se ridere o piangere..vabbè vabbè...è per caso avanzato un pezzetto di questa focaccia??? Che goduriaaaa ^^ Da fare al più presto!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. sei troppo forte!!!!!!!! la focaccia sarà senza dubbio ottima...da provare Lory

    RispondiElimina
  7. Per fortuna ho già dato in fatto di professori! Non ne potevo più...
    A me è capitato anche il professore che ti usava come seduta psicanalitica raccontandoti tutti i fatti suoi!
    La focaccia è sempre una certezza, in qualsiasi modo la si fa...
    Auguri di buona Pasqua
    Alessia&Tiziana

    RispondiElimina
  8. Che ridere, troppo bello,mi sono fatta 2 risate, ottima anche la focaccia. Auguri di felice Pasqua Giancarla

    RispondiElimina
  9. Ah ah ah! Dopo anni che pure io faccio la fila per parlare con le insegnanti, ho scelto di starmene per conto mio cercando un angolino da "impestata", salutando cordialmente, logico, chi conosco, ma evitando di essere coinvolta in discorsi. Ma sta gente una bella spaghettata di cavoli suoi, no? Grazie per la dritta sul rosmarino, in effetti avere i pezzetti in bocca non è simpatico. Un bacione Paola

    RispondiElimina
  10. Forte! Purtroppo a volte i genitori son proprio così! ;o) Ciao

    RispondiElimina

Lasciami un commento!