DADOLATA DI VERDURE AROMATIZZATA AL BASILICO VIOLA...E...PATURNIE INFORMATICHE

By venerdì, maggio 27, 2011 ,


Che io sia una signora eccentrica è risaputo. Che abbia strane fissazioni e manie... anche.
Ma una delle poche certezze che avevo nella vita era di NON soffrire di mania di persecuzione. Negli ultimi giorno però un dubbio si sta insinuando nella mia già confusa mente. Come un tarlo è entrato e mi mangiucchia i pochi neuroni rimasti. Si è fatto spazio tra la fissazione per le farine e quella per il cioccolato. Si è infine definitivamente stabilito accanto alla mania di comprare chili e chili di mele e confina con la fissazione per i lievitati.
Stamattina il dubbio è divenuto certezza:
BLOGGER MI ODIA
Va bene, lo so che convincersi che una piattaforma informatica possa odiare qualcuno merita un'immediata valutazione psichiatrica ma vedrete che alla fine di questo post il dubbio si sarà insinuato anche nelle vostre menti.
La settimana scorsa un blocco totale di blogger ha reso muti praticamente il novanta per cento dei blog. E fin qui nessun problema. Siccome mal comune è mezzo gaudio (chissà perchè poi), non mi sono agitata più di tanto e ho sperato serenamente che tutto si sarebbe sistemato.
E così alla fine, con una certa calma, è stato.
Lunedì apro il blog e appena cerco di commentare in uno dei vostri scopro che ero diventata "anonimo" e che venivo rimandata al login in continuazione. In pratica era come aver a che fare con un vecchietto svampito: gli dicevo chi sono e lui mi richiedeva "Chi sei? Come ti chiami?" e così per un numero infinito di volte. Alla fine mi sono arresa e ritirata nel mio angolo.
So capire quando perdo.
Il giorno dopo potevo commentare sui vostri blog ma non potevo rispondere ai vostri commenti sul mio. Anche qui vari tentativi da parte mia e risposte sempre simili da parte del vecchietto rimbambito.
Lascio perdere e mi voto serenamente al silenzio, sentendomi un po' monaca di clausura e un po' Siddharta sotto il suo albero a meditare in silenzio.
Il tarlo però cominciava a insinuarsi.
Stamattina l'ultima sorpresa.
I lettori fissi sono scomparsi. O meglio, non sono scomparsi dalla faccia della terra (almeno fin qui il potere di blogger non arriva). Sono scomparsi dal mio blog.
76 lettori svaniti così... nel nulla.
Magari non erano tantissimi ma erano i "miei lettori fissi" e io li amavo tutti.
A questo punto la certezza che blogger mi odia brilla nella mia testa come un'insegna al neon.
Mi è venuto anche il dubbio che non lo faccia apposta, perchè sono una signora positiva e cerco di non vedere il male nel mio prossimo, così ho pensato che forse il povero blogger è stato colpito da demenza senile e vaga per l'universo informatico seminando guai...
Me lo immagino come un nonnetto con i capelli bianchi sparati in testa che cammina per il web malfermo sulle gambe facendo roteare il suo bastone a destra e a manca portando avanti la filosofia del "ndo cojo... cojo" (chissà se l'ho scritto giusto).
Ora, cosa deve fare una poveretta che nel tempo si è affezionata al suo bloggettino come ad un altro figlio (che quelli che avevo già non mi bastavano) e si preoccupa tanto ogni volta che questo sta poco bene?
Caro Signor Blogger, non mi perseguiti, cosa devo fare?
Un esorcismo?
Se mi lascerà tranquilla e risolverà i guai del mio blog le preparerò questa dadolata di verdure: è meglio della minestrina che le danno all'ospedale geriatrico...


DADOLATA DI VERDURE CON BASILICO VIOLA
Ingredienti
2 grosse melanzane
2 o 3 peperoni gialli
4 zucchine
2 cipolle fresche
1 grosso spicchio d'aglio
un ciuffo abbondante di basilico viola (è profumatissimo oltre che bello!)
olio evo
sale e pepe

Tagliare a cubetti tutte le verdure. Tenere da parte il basilico.
Mettere abbondante olio in una padella abbastanza grande da contenere comodamente tutte le verdure.
Cuocere a fuoco vivo per una decina di minuti mescolando spesso.
Abbassare la fiamma e portare a cottura fino a quando le verdure non sono tenere.
Salare e pepare.
Spegnere la fiamma e cospargere di abbondante basilico viola. (Il basilico viola va aggiunto sempre a fine cottura perchè se lo cuocete perderà il suo bel colore e tornerà a essere semplice basilico verde).

Gli usi di questa dadolata sono infiniti:
- come antipasto o spuntino su crostini o bruschette
- come primo piatto per condire pasta o un semplice riso bianco
- come contorno (noi ieri sera lo abbiamo mangiato insieme a dei petti di pollo alla griglia)
- sulla pizza insieme a pomodoro e mozzarella
e quant'altro suggerisce la fantasia!


You Might Also Like

9 commenti

  1. Anna anche i miei lettori sono spartiti, sto vecchietto di blogger deve avere davvero grossi problemi in questo periodo... sarà il caldo che sta dando alla testa pure a lui!
    Non conoscevo l'esistenza del basilico viola... che curiosità! Le verdure sono buonissime, l'estate è bella anche per queste meraviglie dell'orto!
    Grazie per i complimenti al mio piccolo! Un bacio grosso grosso e buon week end!!

    RispondiElimina
  2. Ogni volta che leggo un tuo post rimango colpita da come scrivi. Ma hai mai pensato di scrivere un libro? Leggerti è troppo divertente, sono sicura che sarebbe un successo! Naturalmente anche le ricette mi piacciono molto :))
    ciao
    Giulia

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo raccontino, mi hai fatto morire dalle risate. La dadolata è buonissima, io la faccio spesso mettendoci anche carote e pomodori.
    Un bacio tesorissima.

    RispondiElimina
  4. non preoccuparti,Anna
    blogger sta colpendo tutti....si salvi chi può

    RispondiElimina
  5. Sara: dici che sarà il caldo? In effetti ho visto che mancano i lettori anche su altri blog...chissà cos'altro dovremo aspettarci! Il basilico viola l'ho scoperto anch'io da poco: l'ho piantato in giardino perchè mi piaceva il colore ma devo dire che è ottimo anche il profumo!

    Giulia: grazie per i complimenti! Addirittura un libro! Non saprei da dove cominciare ma potrei chiedere consigli ad un'amica esperta del settore(vero Antonella?)

    Stefania: sono contenta che la mia visione di blogger ti sia piaciuta, speriamo che lui non si offenda e non si imbizzarrisca ancora di più!

    Lucia: aiuto! Ormai dunque è una vera calamità!!!

    ACCIDENTI, NOTO ADESSO CHE MI STA LASCIANDO POSTARE IL COMMENTO... GRAZIE SIGNOR BLOGGER!!!

    RispondiElimina
  6. Anna tranquilli i tuoi lettori non sono spariti siamo sempre qui, e che vuoi farci con il signor blogger ogni tanto fa di questi scherzi ahahh!!!Bellissimo il basilico viola non lo conoscevo e buona anche la dadolata!!Bacioni e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  7. Ahahahahahahah! Tranquilla, sono spariti anche i miei ma confido che prima o poi riappariranno. Non posso far altro! Complimenti per la ricettina, deve essere buona e soprattutto penso di riuscire a farla! Buon weekend. :-)

    RispondiElimina
  8. Calma Anna...blogger ci odia tutte! Sono spariti anche a me. io ho ancora il problema dei commenti, sono costretta a commentare con il nome del blog, altrimenti se cerco di farlo con il mio nome mi rimanda continuamente alla pagina di accesso.
    Ottima ricettina e molto sfizioso il basilico viola.
    Buon fine settimana. Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Un incubo.. pensavo anche io le tue stesse cose.. sopratutto quando mia sorella mi ha detto che lei ci riusciva... ed io dal lavoro non riuscivo.. Solo adesso ho visto che forse ci sarei riuscita... Non riuscivo a fare nessun commento... per me è andato tutto in tilt.. e pian piano stavano ristabilendo tutto.. chissà.

    RispondiElimina

Lasciami un commento!